23 aprile 2024
Aggiornato 13:30
Una donna contro il cancro

Non si può controllare tutto: l'annuncio shock della Manager di Facebook con un cancro incurabile

La manager di Facebook Nicola Mendelsohn, mamma di 4 figli, annuncia pubblicamente di avere un cancro incurabile e racconta il suo dramma. «Mamma, stai per morire?»

ROMA – La top manager e vice presidente dell’area europea, del Medio Oriente e Africa, Nicola Mendelsohn, ha voluto condividere pubblicamente sui social network la sua condizione di malata di cancro al fine di sensibilizzare e aumentare la consapevolezza nei confronti della malattia. «Parlo spesso di come le persone possano plasmare il proprio destino, quindi è stata dura ricordarmi che ci sono cose che non si possono controllare – scrive Nicola Mendelsohn – Un anno fa mi hanno diagnosticato un linfoma follicolare, un cancro a lento sviluppo dei globuli bianchi. Non è raro, ma non c’è una cura».

Una malattia sconosciuta
La Mendelsohn racconta ancora che la sua, purtroppo, è una malattia quasi del tutto sconosciuta. Per questo ha deciso di condividere la sua storia «nella speranza di favorire la ricerca e la conoscenza di questa malattia. Sono molto fortunata – scrive – per non avere quasi nessun sintomo ora e sono molto grata a tutte le persone che sono state di sostegno e generose quando ne avevo più bisogno. In modo particolare voglio ringraziare tutte le persone del gruppo Facebook 'Vivere con il Linfoma Follicolare' che ho fondato alcuni mesi dopo la mia diagnosi e che è un luogo dove mi rivolgo per trovare solidarietà e consigli da 3.500 persone che stanno attraversando un’esperienza simile».

I guerrieri
«Nel nostro gruppo spesso ci chiamiamo guerrieri – prosegue Nicola Mendelsohn – Oggi, nella Giornata mondiale sul Cancro, voglio augurare a ogni guerriero e alla sua famiglia la forza di continuare a lottare». Nicola Mendelsohn, madre di 4 figli, dopo aver pubblicato questo post ha nel giro di breve ottenuto 1,3 mila Like.

La vicenda
La diagnosi di linfoma follicolare per Nicola Mendelsohn è arrivata nel novembre del 2016. Questo tipo di cancro è piuttosto subdolo, e non fa venire sospetti. Infatti la mamma e manager si sentiva bene, non aveva i sintomi spesso tipici di un cancro come per esempio il sentirsi stanca. L'unica cosa che aveva notato era una specie di bozzolo all’inguine. Per questo si è decisa a rivolgersi al proprio medico. Questi le ha consigliato di sottoporti a un esame clinico. Dopo alcuni giorni passati comprensibilmente in ansia, è giunto il risultato e la diagnosi infausta.

Stai per morire?
Ottenere questo tipo di diagnosi è stato un colpo per Nicola Mendelsohn. Ora, non soltanto doveva affrontare la malattia, ma doveva comunicarlo alla famiglia. Tenendo oltretutto conto che è madre di quattro figli di età compresa tra i 13 e i 20 anni. Quando ne furono informati, il figlio più piccolo, Zac, le ha domandato: «Mamma, stai per morire?».
«Questo è il pensiero che viene in mente quando ascolti la parola cancro – commenta Nicola – non è una conversazione che avrei mai immaginato di fare con loro, nemmeno nei miei peggiori incubi, finché non mi ha colpito in pieno volto, è stato il momento più difficile della mia vita».

La lotta
Secondo le statistiche, il 60% delle persone con linfoma follicolare riesce in media a vivere fino a 10 anni ma, come detto, per il momento pare non esistere una cura. Tuttavia, Nicola Mendelsohn non intende dargliela vinta tanto presto, e affronta la sua malattia con coraggio. Tenendola sotto controllo, attende che i sintomi possano peggiorare. Ma solo in quel momento ha deciso si sottoporrà alle terapie ora disponibili come la classica chemioterapia e la nuova immunoterapia. Poi si vedrà. Nel frattempo tutti sperano che la ricerca scopra qualcosa e che una qualche cura divenga disponibile. Glielo auguriamo anche noi, non solo per lei ma anche per tutti coloro che sono stati colpiti da questa malattia.