6 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Richiamo prodotti alimentari

Via le alici dal mercato: Auchan richiama un lotto per presenza di istamina

Auchan richiama la Colatura di Alici a marchio Sapori di Mare per la presenza di istamina in eccesso. Ecco il lotto da non consumare

Alici
Alici Shutterstock

ROMA – La nota catena della Gdo, grande distribuione organizzata Auchan ha richiamato dal mercato un lotto di Colatura di Alici a marchio Sapore di Mare presenza eccessiva di istamina. Al momento, sono interessati solo i punti vendtia IPER di Bussolengo, Porta di Roma, Nola, Pompei, Palermo Fondo Raffo.
I responsabili dell'azienda e lo stesso Ministero della Salute avvertono i consumatori di non consumare il prodotto e di restituirlo al punto vendita per la sostituzione o il rimborso del denaro speso.

L'alimento incriminato è prodotto dalla ditta IASA srl con sede dello stabilimento in via Nofilo, 25 - 84080 Pellezzano, in provincia di Salerno. La data di scadenza delle confezioni è 31/08/219, mentre il peso è di 100 ml.
Secondo le informazioni fornite, a essere interessati dal provvedimento di ritiro dal commercio sono soltanto i punti IPER di Bussolengo, Porta di Roma, Nola, Pompei, Palermo Fondo Raffo.

La presenza di quantità elevate di istamina, ricordano gli esperti, non è da prendere sotto gamba, in quanto è una sostanza che può provocare reazioni allergiche anche gravi. In particolare, l’istamina che si forma in questi casi è dovuta alla degradazione dell’istidina, un amminoacido che si trova in misura abbondante nei pesci, come per esempio il tonno, gli sgombri e altri. La sua presenza è un indice di cattiva conservazione ed è una sostanza tossica.

La sindrome sgombroide
L’istamina assunta in questo modo può causare la cosiddetta sindrome sgombroide. Una condizione contraddistinta da prurito, arrossamento, difficoltà a deglutire, mal di testa, nausea, vomito e anche diarrea. Per cui è piuttosto fastidiosa e, anche pericolosa. I sintomi da intossicazione da istamina compaiono nel giro di pochi minuti o anche dopo alcune ore dal consumo dell’alimento contaminato. Anche se nella maggior parte dei casi non necessita l’intervento medico è sempre bene porre attenzione ai sintomi che, nel caso di persone sensibili o soggette possono essere più gravi.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal