30 ottobre 2020
Aggiornato 02:00
I vantaggi della caffeina

5 motivi per cui il caffè fa bene

Ci sarebbero almeno cinque motivi per bere caffè. E tutti andrebbero a vantaggio della salute, e non solo per il piacere o il rito. Ecco quali e perché

ROMA – Il caffè, specie per molti italiani, è un vero e proprio oggetto di culto. Un rito o un compagno immancabile nella vita quotidiana. Su di esso si sono dette tante cose, e a volte anche discordanti. Ma oggi, anche in virtù del fatto che tra la fine e l'inizio della prossima settimana milioni di italiani siederanno ai tavoli natalizi imbanditi di ogni che, anche il caffè avrà la sua parte d'onore. E a onorarlo circa i benefici che la nera bevanda apporterebbe alla salute è la NDTV, con i 5 motivi per cui bere caffè fa bene.

Della caffeina
Del caffè e del suo principio attivo, la caffeina se ne sono occupati molti studi. Se da un lato c'è chi raccomanda di non abusarne, per non ottenerne degli svantaggi piuttosto che dei vantaggi. Sono tuttavia quasi tutti d'accordo che la caffeina è un buon stimolante, che attiva determinate funzioni del cervello, e non solo, e che è l'ideale per ottenere quella spinta che spesso ci serve al mattino. Oltre a ciò, diverse ricerche hanno dimostrato che il caffè contiene sostanze antiossidanti e benefiche. Ma, come accennato, non bisogna superare i dosaggi consigliati, per non incorrere in spiacevoli effetti collaterali: allo stato attuale, ll limite raccomandato di consumo di caffeina al giorno è di 400 mg.

Il caffè riduce il rischio di malattie cardiache
Secondo uno studio pubblicato sulla rivista dell'American Heart Association (AMA), Circulation, le persone che consumavano da tre a quattro tazze di caffè al giorno avevano meno probabilità di morire per malattie cardiovascolari. Per cui si ritiene che il consumo di caffè possa ridurre in larga misura il rischio di malattie cardiache.

Il caffè aiuta a bruciare grassi
Secondo diversi studi consumare caffè può anche aiutare a perdere peso. La caffeina, infatti, è una tra le pochissime sostanze naturali che, aumentando il tasso metabolico del 3-11%, aiuta a bruciare i grassi.

Il caffè riduce il rischio di diabete di tipo 2
Il diabete è una malattia metabolica sempre più diffusa. Non è una patologia da sottovalutare, in quanto può facilmente portare alla morte, se non curata adeguatamente. In uno studio revisionale è stato riscontrato che il consumo di una tazzina di caffè in più ogni giorno riduce in modo significativo il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. L'importante, è ovvio, che non sia zuccherato.

Il caffè migliora le prestazioni fisiche
La caffeina contenuta nel caffè, poiché è un noto stimolante del sistema nervoso, fa anche aumentare i livelli di adrenalina nel sangue.

Il caffè riduce il rischio di Alzheimer
Secondo un recente studio, il consumo di caffè può anche proteggere il cervello in età avanzata. In particolare, si è osservato come i bevitori di caffè abbiano in media un rischio inferiore fino al 60% di Alzheimer e demenza. Insomma, se consumato correttamente, il caffè non è soltanto un piacere ma anche un alleato della salute.