16 ottobre 2019
Aggiornato 14:00
Benefici della doccia fredda

Vuoi evitare influenza e raffreddore? Fatti una doccia fredda

Una routine mattutina, indicata da alcuni scienziati, sembra ridurre il numero di giorni di astensione dal lavoro per malattia. Il merito è dell’acqua fredda

Doccia fredda e sistema immunitario
Doccia fredda e sistema immunitario Shutterstock

Quanti di noi sarebbero disposti a tornare indietro nel tempo e lasciare tutte le comodità dei giorni nostri? Probabilmente nessuno. Eppure non tutti gli agi hanno portato effetti benefici sulla nostra salute. Per esempio, anche se amiamo particolarmente fare una bella doccia calda, l’ideale sarebbe rimanere di tanto in tanto sotto il getto dell’acqua fredda. Secondo recenti studi, infatti, questa pratica ci permetterebbe di contrastare le patologie più comuni, riducendo il numero di giorni in cui siamo costretti a stare a casa per malattia. Ecco perché.

La doccia fredda potenzia il sistema immunitario
Secondo un recentissimo studio pubblicato su Plos One e ripreso dalla stampa estera, una bella doccia al mattino, bella fresca, potrebbe aiutarci a debellare molte delle malattie più comuni. I risultati positivi sono stati ottenuti su un campione di ben tremila volontari (coraggiosi).

Lo studio
Gli scienziati ci tengono a sottolineare che la doccia fredda non è un metodo di cura, ma può essere considerato un valido rimedio per prevenire le malattie da raffreddamento (e non solo). Durante lo studio, 3000 partecipanti sono stati suddivisi in quattro gruppi. Il primo doveva fare la doccia normalmente, come l’aveva sempre fatta. Il secondo doveva fare 30 secondi di doccia fredda, il terzo 60 secondi e il quarto un minuto e mezzo (90 secondi).

I risultati
Dai risultati ottenuti dagli scienziati è emerso che tutte le persone che avevano fatto una doccia fredda ogni mattina avevano migliorato notevolmente la qualità della vita. Tant’è vero che due mesi dopo dal termine dell’esperimento, quasi due terzi dei volontari ha continuato il trattamento a causa dei benefici ottenuti. Già precedenti studi, condotti su modello animale, avevano evidenziato che la doccia fredda aumenta il rilascio di beta-endorfine le quali sembrano anche essere implicate positivamente nel controllo del dolore.

Meno giorni di malattia
Uno dei lati postivi (anche per i datori di lavoro) è che i ricercatori hanno trovato un collegamento tra una riduzione di giorni di malattia – per esempio causati da malattie da raffreddamento – e abitudine mattutina di fare la doccia fredda. I ricercatori, infatti, hanno dichiarato: «I nostri risultati mostrano che la routine mattutina di una doccia fredda (dopo averla fatta calda) per almeno 30 giorni ha determinato una riduzione del congedo da lavoro».

Come caffeina
Inoltre, gli scienziati hanno evidenziato un incremento energetico sulle persone che abitualmente facevano qualche secondo di doccia fredda. Pare che tale effetto stimolante siano molto simile a quello di una tazzina di caffè. «Anche se la stragrande maggioranza dei partecipanti ha riportato un grado di disagio variabile durante l'esposizione al freddo, il fatto che il 91 per cento dei partecipanti abbia dichiarato la volontà di proseguire tale routine è forse più indicativo di qualsiasi beneficio sanitario o di lavoro».

I giorni di malattia sono uguali
Ciò che fa riflettere è che pare che i giorni totali di malattia in un anno non siano diminuiti, ma i giorni di astensione dal lavoro per cause mediche sì. La diminuzione, in questo caso, è stata calcolata del 54%. «Il bagno freddo è una usanza comune in molte parti del mondo. Fin dall'introduzione dei bagni civili, gli esseri umani hanno sperimentato la variazione della temperatura dell'acqua per esporre il corpo a condizioni estreme», hanno dichiarato gli autori dello studio guidati dal Centro medico accademico di Amsterdam.

Una pratica antica quanto l’uomo
«Nei tempi antichi, il bagno romano si basava sulla pratica di passare attraverso una serie di camere riscaldate che culminano in un tuffo freddo alla fine. Nei tempi moderni, il rituale tradizionale del frigidarium è stato conservato nella maggior parte delle saune e nei centri termali di tutto il mondo».