14 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Dermatologia

Micosi: cosa sono e come curare questo fastidioso problema

Si suddividono a seconda della parte del corpo dove attacca il fungo: le micosi superficiali interessano la parte esterna della pelle, le unghie e i capelli, mentre quelle sottocutanee colpiscono invece lo strato inferiore della pelle.

Le micosi sono dovute a muffe o lieviti oltre che a funghi veri e propri
Le micosi sono dovute a muffe o lieviti oltre che a funghi veri e propri Shutterstock

Le micosi, o funghi della pelle, sono una patologia tanto comune quanto fastidiosa. In particolare è diffusa fra chi fa sport e frequenta ambienti umidi come le docce e gli spogliatoi, perché questo microorganismo prolifera in questi ambienti. Ma vediamolo più nello specifico.

Cosa sono le micosi
Le micosi sono dovute a muffe o lieviti oltre che a funghi veri e propri, ma si parla in generale di infezioni di origine fungina. Si suddividono a seconda della parte del corpo dove attacca il fungo: le micosi superficiali interessano la parte esterna della pelle, le unghie e i capelli, mentre quelle sottocutanee colpiscono invece lo strato inferiore della pelle. Esistono poi le micosi sistemiche, dove il fungo attacca un organo interno e quelle opportunistiche. Queste ultime sono causate da funghi che non sono in grado di infettare un paziente sano, ma si manifestano su soggetti con difese immunitarie già basse. Fra le micosi più comuni c'è ad esempio il cosiddetto piede d'atleta, che colpisce principalmente chi fa sport o attività che causano una forte sudorazione dei piedi. In questo caso la crescita del fungo è facilitata dall'ambiente caldo e umido che si crea all'interno della scarpa. In genere le micosi si manifestano con chiazze e arrossamenti sulla pelle o sulle unghie, che possono essere indolori o causare prurito e bruciore.

Prevenzione delle micosi
Per il trattamento delle micosi esistono dei farmaci appositi, come i prodotti Giuliani, che permettono di risolvere il problema in un breve periodo. E’ necessario infatti iniziare la terapia prima che l’infezione sia estesa, in modo tale che nel giro di 7 giorni il problema si risolve. Nel caso infatti in cui invece la micosi abbia attaccato una parte considerevole della cute potrebbero essere necessari più giorni per la cura completa.
L'infezione avviene con il contatto fra la pelle e il fungo, che può essere trasmesso da un'altra persona, un animale o l'ambiente circostante. Perché l'agente patogeno attecchisca però è necessario che la pelle sia priva del suo strato di protezione naturale, cosa che può accadere a causa di una igiene insufficiente, per eccessiva umidità o problemi come il diabete e l'obesità. Per prevenire le micosi e le infestazioni fungine spesso è sufficiente curare la propria igiene personale nel modo migliore, con prodotti non aggressivi e adatti all'uso frequente e avendo cura di asciugarsi sempre bene dopo ogni abluzione. Chi frequenta palestre o piscine dovrebbe inoltre avere cura di indossare sempre le ciabatte e non utilizzare attrezzi o asciugamani altrui.