HIV e AIDS

Filippine, Miss Universo fa il test dell’HIV. Nel Paese è emergenza Aids

La reginetta ambasciatrice Onu Pia Alonzo Wurtzbach, Miss universo 2015, si è sottoposta per la seconda volta al test per l’HIV, e Aids. Con questo gesto invita tutti i filippini a fare il test, dato che nel Paese i contagi sono in drammatico aumento, più di 1.000 in un mese: una vera e propria emergenza

Miss Universo, la filippina Pia Alonzo Wurtzbach ha rifatto il test per l'HIV e AIDS
Miss Universo, la filippina Pia Alonzo Wurtzbach ha rifatto il test per l'HIV e AIDS (ANSA - EPA | MARK R. CRISTINO)

MANILA – Prendete esempio da me. Questo il messaggio implicito che ha voluto lanciare Pia Alonzo Wurtzbach, reginetta di bellezza filippina e Miss universo 2015, già ambasciatrice Onu. Pia si è sottoposta pubblicamente al test per l’HIV a Manila per essere d’esempio alla popolazione poche settimane dopo che le Nazioni Unite hanno indicato le Filippine come il Paese con il più alto e rapido tasso di infezioni di tutta l’Asia. Basti pensare che nel solo mese di maggio 2017 sono stati registrati più di 1.000 nuovi casi di contagio. «Il test dovrebbe essere fatto regolarmente, e non solo una volta – ha dichiarato Pia – Questo dipende dallo stile di vita di una persona». Lei si è sottoposta al test per la seconda volta, la prima era stata a New York.

Una situazione drammatica
La situazione HIV e Aids elle Filippine è drammatica, avvertono le autorità sanitarie. Peter Zimmbodilion Mosende, direttore locale delle UNAIDS Filippine, ha rilevato un aumento del 140% dei casi di HIV nel paese dal 2010 al 2016. Come accennato, nel solo mese di maggio scosro, il dipartimento sanitario ha riferito di 1.098 nuove diagnosi di persone che vivono con l’HIV, di cui 325 (o il 30%) sono ragazzi di età compresa tra 15 e 24 anni, mentre 554 o più della metà hanno tra i 25 e i 34 anni.

L’esortazione
Pia Alonzo Wurtzbach è anche Ambasciatrice di buona volontà dell’agenzia Unaids per l’Asia e il Pacifico. Durante la sua pubblica apparizione ha dichiarato: «Incoraggio tutti a farsi il test. Nelle Filippine e in Asia è gratuito. Speriamo di vedere un aumento del numero dei test regolari di HIV tra i filippini per normalizzare la procedura e farla diventare un normale esame medico. E’ davvero difficile nelle Filippine – ha aggiunto – perché siamo un Paese a maggioranza cattolica e siamo conservatori, quindi può essere davvero una sfida diffondere consapevolezza su questo tema».

L’evento
Il test ‘pubblico’ a cui si è sottoposta Pia è stato fatto presso la Sala Kalayaan di SM Aura a Taguig poco prima del lancio dell’evento ‘Love Gala’ e dei ‘Ripple Awards’, che sono parte della sua continua campagna per controllare la diffusione dell’HIV/AIDS oltre a essere il suo regno come Miss Universe. «Questi progetti sono semplicemente chiamati Campagna Progressiva per la Sensibilizzazione all’Informazione o Project PIA», ha spiegato Pia Wurtzbach, facendo notare che con questi progetti spera di promuovere la consapevolezza sull’HIV/AIDS, le malattie sessualmente trasmesse (STD) e l’orientamento sessuale e dell’identità e dell’espressione di genere SOGIE.
Pia ha poi fatto sapere che intende sfruttare il potere della campagna sui social media, # Live2Luv, per raggiungere la maggior parte della popolazione. Una volta lanciata, ha sottolineato Pia, la campagna promuoverà i test HIV nei centri di comunità e nelle cliniche di igiene sociale, nella speranza di far diventare i test HIV esami medici regolari.
L’evento ‘Love Gala’, si terrà invece l’1 dicembre prossimo, in occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS, e vedrà riunirsi tutti coloro che sostengono la causa dell’HIV/AIDS in una serata di musica e raccolta fondi. Vi sarà anche la presentazione dei Ripple Awards attribuiti a 10 persone che si sono distinte nel promuovere la causa con importanti contributi ispiratori.