27 maggio 2024
Aggiornato 03:30
Oncologia

Basta un bicchiere di vino al giorno per aumentare il rischio di cancro al seno

L’alcol contenuto nel vino o in altre bevande alcoliche, seppur in minima quantità, aumenta il rischio di cancro al seno. Ridurre il peso corporeo e il fumo, al contrario, lo riduce

Il vino aumenta il rischio di cancro al seno
Il vino aumenta il rischio di cancro al seno Foto: Shutterstock

Vino amico o nemico? È una delle domande che più frequentemente si sono posti gli scienziati nell’ultimo decennio. Se da un lato, infatti, il nettare degli dei sembra proteggerci dal danno ossidativo grazie al resveratrolo, dall’altro il contenuto di alcol potrebbe mettere a serio rischio la nostra salute. Ed è proprio quest’ultimo il maggior accusato di aumentare il rischio di cancro al seno. Ecco i risultati di un rapporto presentato dall’American Institute for Cancer Research (AICR) e dal Cancer Research Fund Mondiale (WCRF).

Basta un solo bicchiere di vino
Secondo quanto è emerso da una revisione condotta su 119 studi che hanno coinvolto 12 milioni di donne, è sufficiente bere un bicchiere di vino o un’altra bevanda alcolica per aumentare il rischio di cancro al seno. Per contro, uno stile di vita sano abbinato ad attività fisica può ridurne il rischio. Lo studio ha voluto valutare come alcuni parametri - tra cui anche fumo e sovrappeso - possono incidere nei pazienti oncologici. Tra le persone prese in esame 260.000 donne si sono ammalate di cancro al seno.

Meno peso, più movimento
Oltre a evitare l’assunzione di alcolici, per scongiurare il rischio di cancro al seno bisogna avere l’accortezza di fare sempre un po’ di attività fisica, ridurre il peso corporeo ed evitare il fumo. «Avere uno stile di vita fisicamente attivo, mantenere un peso sano per tutta la vita e limitare l’alcol - questi sono tutti provvedimenti che le donne possono adottare per ridurre il loro rischio», spiega Anne McTiernan, prima autrice del rapporto ed esperta di prevenzione del cancro presso il Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle (Washington).

In premenopausa il rischio maggiore
Il rischio maggiore di cancro al seno di verifica in pre-menopausa, in particolare tra i 45 e 49 anni si è evidenziato un aumento esponenziale del rischio. Ecco il motivo per cui è importante fare attenzione allo stile di vita, evitando di bere alcolici. Sconsigliati, a detta degli scienziati, anche il vino e la birra. Secondo recenti stime il rischio aumenta naturalmente in pre-menopausa del 5% e in post-menopausa del 9%. L’alcol, d’altro canto, può aumentare il rischio di cancro in diversi modi. Uno di questi è l’aumento dei livelli ematici di estrogeni, un ormone sessuale che va a braccetto con il tumore della mammella.

Rischio ridotto con l’attività fisica
Le donne che in pre-menopausa erano più attive fisicamente assistevano a un rischio ridotto del 17%, mentre le donne in post-menopausa del 10%. Alice Bender dell’American Institute for Cancer Research ribadisce che se da un lato è vero che molti fattori non si possono controllare, dall’altro è anche vero che «tutte le donne possono prendere alcune misure protettive per ridurre il loro rischio di cancro al seno». Infine, Bender consiglia di aumentare il consumo di verdure come carote, peperoni o vegetali a foglie verde.