11 dicembre 2019
Aggiornato 15:00
Rimedi naturali

L’arma contro asma e psoriasi arriva dalla frutta

Ricercatori statunitensi scoprono che nella prugna si nasconde una potente arma contro asma e psoriasi, due patologie che interessano molte persone e riducono drasticamente la qualità della vita

Prugne contro asma e psoriasi
Prugne contro asma e psoriasi Shutterstock

CLEVELAND – Gli scienziati dell’University School of Medicine di Cleveland (Usa) hanno trovato che le prugne contengono un composto che può attivamente aiutare nella lotta a malattie come asma e psoriasi – compresa la forma resistente ai trattamenti farmacologici tradizionali. Questa scoperta può offrire una speranza a chi soffre di queste due patologie spesso invalidanti.

Merito della cianidina
Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Science Translational Medicine, ha evidenziato come una sostanza chiamata cianidina, che tra l’altro è una molecola presente anche nei frutti di bosco, può avere un’azione antinfiammatoria specifica che finora non era stata osservata. Questa azione è dunque risultata molto efficace nel trattamento di asma e psoriasi.

Vince la prugna
Per questo studio i ricercatori hanno analizzato oltre 90mila composti naturali, per osservare quali tra questi fosse più efficace, come e dove. Nello specifico, si è inteso valutare quali composti interagissero con una molecola infiammatoria molto resistente e dannosa. Si tratta dell’interleuchina 17 A, già bersaglio di 50 sperimentazioni cliniche con altri farmaci sperimentali, ma che si è dimostrata assai perniciosa. Dei composti, la cianidina è quella che si è dimostrata in grado di bloccare l’interazione dell’interleuchina 17 A con il suo recettore. Ecco così che la molecola naturale è stata capace di arrestare il processo infiammatorio, tra le altre cose causa di asma e psoriasi. In attesa di un trattamento a base di questa sostanza attiva, si può iniziare a mangiare le prugne che, in ogni caso, fanno bene anche in altri modi.