22 settembre 2020
Aggiornato 17:30
Anatomia

Nervo Sciatico

Cos’è il nervo sciatico, a cosa serve, dove si trova e il rischio sciatalgia

Generalmente quando cominciamo a parlare del nervo sciatico, sono ‘dolori’. Si tratta di un nervo che passa pressoché inosservato se non in caso di trauma o infiammazione. Ecco tutto ciò che dovresti sapere.

Cos’è il nervo sciatico?
Il nervo ischiatico, comunemente chiamato sciatico, è un nervo che viene originato dal plesso sacrale e, di conseguenza, è formato da tutte le fibre che provengono dalle ultime vertebre lombari e delle prime sacrali (L4, L5, S1, S2, S3). È considerato il nervo più grande e lungo del corpo umano: inizia dalla parte terminale della schiena, percorre l’intera gamba e arriva sino al piede. Per tale motivo viene suddiviso in tre branche diverse: anteriore della gamba, posteriore della gamba, dorso e pianta del piede.

  • Sapevi che?
    Il nervo sciato è considerato un nervo misto. Ovvero è in grado di trasportare le informazioni dal sistema nervoso centrale alla periferia e viceversa. Essi svolgono un’azione motoria – quindi di controllo muscolare e sensoriale.

Cosa sono i nervi
I nervi sono particolari strutture che appartengono al sistema nervoso periferico. La loro peculiarità è quella di essere formati per lo più da fasci di assoni – ossia dei prolungamenti cellulari che hanno lo scopo di veicolare gli impulsi nervosi.

  • Approfondimento: cosa sono gli assoni?
    Gli assoni sono parte integrante di un neurone, quest’ultimo formato da nucleo cellulare, dendriti e, appunto, assoni. Il loro compito è quello di trasmettere al cervello i vari input – segnali del sistema nervoso. Attraverso questi avvertiamo varie sensazioni tra cui dolore, caldo e freddo.

Le suddivisioni del nervo sciatico
Come detto, il nervo sciatico è una derivazione del plesso sacrale. Esso, quindi, si aggancia a livello del gluteo davanti al muscolo piriforme, da qui attraversa la parte posteriore della gamba arrivando dietro il ginocchio (cavolo popliteo). A questo punto dà luogo a due diramazioni:

  • Il nervo tibiale (o sciatico popliteo interno)
  • Il nervo peroneo comune (o fibulare)

Il nervo tibiale
Si trova nella parte posteriore della gamba e nel piede, sia a livello plantare che dorsale. È considerato la continuazione del nervo sciatico.

Il nervo peroniero comune
Viene anche chiamato nervo sciatico popliteo esterno e si trova lateralmente e anteriormente alla gamba e nel dorso del piede.

Ulteriori diramazioni del nervo sciatico
Il nervo tibiale e peroneo danno, a loro volta, origine a ulteriori branche formando il nervo surale. Ma singolarmente formano ulteriori diramazioni: il tibiale forma il nervo plantare mediale e il plantare laterale. Il peroneo comune, invece, dà luogo al peroneo superficiale e al peroneo profondo. Quindi, potremmo suddividere il nervo sciatico più o meno così:

  • Nervo sciatico – Nervo tibiale
  • Nervo surale
  • Nervo plantare laterale
  • Nervo plantare mediale
  • Nervo sciatico – Nervo peroneo comune
  • Nervo surale
  • Nervo peroneo superficiale
  • Nervo peroneo profondo

I problemi al nervo sciatico
Quando si parla di nervo sciatico non si può non parlare anche di sciatalgia. È, in assoluto la patologia più frequentemente collegata al nervo. In linea di massima il dolore che avertiamo è una diretta conseguenza di una compressione o infiammazione del nervo sciatico o ischiatico.

I sintomi della sciatalgia
Il sintomo più comune è il dolore che si manifesta a livello del gluteo, sulla gamba e, più raramente, sulla pianta del piede. Si possono evidenziare anche formicolii, difficoltà di movimento e debolezza muscolare.

  • Le cause della sciatalgia
  • Postura errata
  • Sedentarietà
  • Blocco del muscolo diaframmatico
  • Ernia del disco
  • Discopatie degenerative
  • Irritazione del muscolo piriforme
  • Interventi chirurgici (protesi dell’anca)
  • Lesioni o fratture pelviche
  • Spondilolistesi
  • Stenosi spinale nella zona lombare
  • Tumori spinali

Le persone più a rischio
Tra le persone più a rischio di sviluppare la sciatica ci sono quelle che fanno sforzi durante il giorno sollecitando il tratto lombare della schiena, chi sta molte ore seduto davanti a un Pc magari adottando una postura scorretta. Ma anche i soggetti diabetici, affetti da artrite, osteoporosi, obesità e problemi alla colonna vertebrale sono tutti a rischio.

[1] Sciatica – MedLine Plus

[2] Sciatic nerve damage – MedLine Plus

[3] Piriformis Syndrome Information Page – National Institute of Neurological Disorder and Stroke

[4] Sciatic nerve – MedLine Plus