23 giugno 2017
Aggiornato 17:30
Cronaca

Eugenio, 16 anni, muore in campo per un malore

Eugenio, promessa del basket, colto da malore in campo non ce la fa e muore. Il ragazzo colpito da un infarto lunedì sera mentre giocava una partita del campionato Under 20 Eccellenza. Giocava nel BaskeTrieste

Muore a 16 anni durante una partita a pallacanestro
Muore a 16 anni durante una partita a pallacanestro (Derek Brumby | Shutterstock.com)

BRESCIA – Eugenio Rossetti, 16 anni, è morto all’Ospedale Civile di Brescia. Il ragazzo non ce l’ha fatta dopo che era stato colto da un malore mentre era in campo a Mazzano (BS) per giocare una partita di basket, o pallacanestro.

Il cuore si è fermato due volte
Giocava nel BaskeTrieste, squadra che fa parte del campionato Eccellenza U20. Lunedì sera, mentre era in corso una partita, Eugenio è stato colto da malore. Durante l’accaduto, il ragazzo è stato vittima di due arresti cardiaci. Ricoverato poi d’urgenza in gravi condizioni all’Ospedale Civile di Brescia, dopo 24 ore di tentativi per salvarlo il suo cuore non ha retto.

Un’avvisaglia non riconosciuta
Eugenio Rossetti si era sentito male prima che il dramma lo cogliesse. Aveva accusato in campo dei capogiri, e per questo aveva chiesto di essere sostituito. Mentre era in panchina è svenuto. Sono subito scattati i primi soccorsi, ma la situazione è apparsa immediatamente grave. Chiamata l’ambulanza, il ragazzo è stato portato d’urgenza in ospedale in condizioni disperate. Poi il tragico epilogo.

Il cordoglio
Il club Pallacanestro Trieste 2004, il consiglio di amministrazione, i soci, i dirigenti e gli atleti hanno poi appreso con dolore la notizia che Eugenio era morto. Per questo hanno espresso sul profilo Facebook il loro cordoglio. «Il legame tra Pallacanestro Trieste 2004 e BasketTrieste è molto forte – si legge nella nota – E’ un legame operativo, in quanto la società BaskeTrieste è ‘satellite’ della Pallacanestro Trieste e fornisce il serbatoio di giovani da far esordire nel campionato di Serie A2, ma è soprattutto un legame affettivo, di squadra e di puro spirito sportivo. Eugenio era entrato nelle file del BaskeTrieste solo da pochi mesi, con l’obiettivo di ottenere in futuro un posto nella nostra panchina». «La Pallacanestro Trieste – prosegue la nota – si stringe attorno ai ragazzi del BaskeTrieste, ribadendo cordoglio alla famiglia. Troveremo assieme il giusto modo per onorare il ricordo, la gioia, la sportività e la voglia di eccellere di un giovane atleta, amante del basket triestino».