26 febbraio 2021
Aggiornato 02:00
La crisi vista dal Centrodestra

Meloni: «Lavoriamo perché Conte non abbia i numeri»

Queste le parole della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, durante una visita lampo a Barcellona, in Spagna, per l'importante iniziativa del partito conservatore europeo di cui è presidente, Ecr

Video Agenzia Vista

«Credo che sia necessario risolvere il prima possibile questa pantomima. Quello che noi speriamo, quello a cui il centrodestra lavora, è che Conte non abbia di nuovo una maggioranza: questa nazione merita la libertà di scegliersi un governo forte, coraggioso e che abbia i numeri e la visione per fare le cose». Lo ha detto Giorgia Meloni dopo aver partecipato a Barcellona all'incontro sui conservatori europei organizzato da Vox.

Se nascesse un Conte ter con una nuova maggioranza «non sarebbe una buona notizia, ci ritroveremmo un governo ancora più debole di quanto non lo sia oggi, ancora meno capace di lavorare e dare risposte agli italiani. Detto questo, io posso solo garantire che noi di Fratelli d'Italia siamo tutti responsabili, per questa ragione non abbiamo mai votato e non voteremo mai la fiducia a Giuseppe Conte».

«Governo larghe intese? Aggiungere partiti non è soluzione»

«Il problema del governo di larghe intese è che modificando l'ordine degli addendi il risultato non cambia. Qui il problema è il Parlamento, il fatto che nell'attuale Parlamento non ci sarà mai la possibilità di una maggioranza forte e coesa nelle idee, che è l'unica cosa che può far governare bene una nazione».

«Questo si può ottenere soltanto con libere elezioni, non è che aggiungendo altri partiti quelli che già governano si risolve il problema, casomai si rischia di peggiorarlo», ha aggiunto.