2 giugno 2020
Aggiornato 01:30
MoVimento 5 Stelle

Alessandro Di Battista: «Mes? Gualtieri fu il relatore»

L'ex Parlamentare 5 Stelle: «Sull'Europa ho dei dubbi, l'ho detto a Conte. Draghi? Dio ce ne scampi! Per tutto quello che ha fatto all’Italia e contro l’Italia»

L'ex Parlamentare 5 Stelle, Alessandro Di Battista
L'ex Parlamentare 5 Stelle, Alessandro Di Battista ANSA

ROMA - «C'è da dire, non è un segreto, che all'interno del Governo c'è una forza come il Partito Democratico il cui ministro delle Finanze in questo Governo fu il relatore del primo Mes, per cui è evidente che ci siano delle differenze di vedute». Lo ha detto Alessandro Di Battista, in una intervista a «Stasera Italia».

«Sull'Europa - ha aggiunto - ho ancora dei dubbi e l'ho anche detto al Presidente del Consiglio in maniera informale: io sono un po' preoccupato dal fatto che, ad oggi, gli strumenti che sono stati messi in campo, quelli concreti, sono tutti strumenti a debito. La mia preoccupazione è questa: oggi l'Europa sostanzialmente consente a tutti i Paesi di indebitarsi, di sforare un po' quel Patto di stabilità che è stato sospeso, cosa buona e giusta. Il tema è che non tutti i Paesi sono uguali: quando rientreranno i parametri del Patto di stabilità, che rientreranno, io ho il timore che questa Europa, che ha obiettivamente strangolato in passato la Grecia, e non si viveva una crisi drammatica come oggi, possa chiedere all'Italia di rientrare in determinati parametri e l'Italia sarà più esposta degli altri Paesi».

«Conte uomo di Stato, attacchi sguaiati»

«Per me Conte è veramente una persona perbene, si sta comportando come un uomo di Stato. Gliel'ho anche detto e scritto. Tra l'altro sta ricevendo degli attacchi sguaiati in un momento in cui concordo sull'unità».

«Governo tecnico sarebbe un dramma»

«Conte per tenere giustamente in piedi questo Governo in questa fase drammatica deve provare a fare sintesi. Io lo sostengo. Oggi, il dramma maggiore, che spero non ci capiti, potrebbe essere un Governo tecnico». Sull'ipotesi di Mario Draghi per un Governo dopo Conte, Di Battista conclude: «Dio ce ne scampi! Per tutto quello che ha fatto all'Italia e contro l'Italia prima da direttore del Tesoro e poi da governatore della Banca d'Italia!».

Benifei: «Di Battista bugiardo su Gualtieri»

«Di Battista dimostra ancora una volta di non conoscere ciò di cui parla». Così Brando Benifei, capodelegazione degli eurodeputati Pd, commenta le parole di Alessandro Di Battista. «E' impossibile - aggiunge Benifei - che il ministro Roberto Gualtieri sia stato relatore del Mes, poiché si tratta come è noto di un trattato intergovernativo, quindi mai passato per il Parlamento europeo. Semmai, tutti sanno che Gualtieri si è battuto per anni proprio per riformare il Mes, inserendo in esso la governance basata sul diritto comunitario, oltre che impegnarsi contro l'austerità, a favore di una maggiore flessibilità di bilancio, della golden rule per gli investimenti, al fianco della Grecia durante la grave crisi. Uno spirito e un impegno esattamente opposto a quanto va affermando Di Battista».

«In un momento così delicato per l'Italia - conclude -, attaccare con falsità totali il ministro dell'Economia, impegnato in trattative delicatissime sia a Roma che a Bruxelles per sostenere il Paese, denota una scarsa capacità di comprendere e difendere l'interesse nazionale oltre che rilevare una caratteristica molto negativa per un politico, cioè essere un bugiardo senza ritegno».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal