11 dicembre 2019
Aggiornato 23:00

L'annuncio del Premier Conte «Sterilizziamo l'aumento Iva, abbiamo trovato i 23 miliardi»

A Palazzo Chigi sono riprese le trattative di governo sul Def dopo il vertice notturno con il ministro dell'Economia Gualtieri e i capi delegazione dei partiti

Il Premier Giuseppe Conte
Il Premier Giuseppe Conte ANSA

ROMA - «La prima bella notizia è che sterilizziamo l'aumento dell'Iva. Neutralizziamo le clausole di salvaguardia, i 23 miliardi ci sono, li abbiamo trovati». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, davanti palazzo Chigi. «Anzi stiamo lavorando per portare l'Iva sulle bollette dal 10% al 5%, e su latte, pasta pane dal 4% all'1%», ha aggiunto il Premier.

«Incentivare l'uso della moneta elettronica»

Per raggiungere l'obiettivo di abbassare l'Iva su bollette e generi di prima necessità, «dobbiamo incentivare l'uso dei mezzi elettronici, ma serve per questo un piano nazionale: dobbiamo consentire anche a chi non ha carte o bancomat o conti correnti di poter usare questi strumenti senza costi e senza provvigioni», ha spiegato Conte. «La logica è incentivare, beneficiare le persone che usano questi sistemi che ci consentiranno di contrastare l'evasione. Dobbiamo pagare tutti per pagare meno. Stiamo lavorando a un piano per questi obiettivi, lasciateci qualche giorno di tempo», ha aggiunto.

«Io riformatore, non mi accontento di stop a Iva»

Giuseppe Conte mediatore nella maggioranza sulla manovra? «Io sono il riformatore del Paese, questo è il mandato che ho avuto dagli italiani. Io sono andato in Parlamento non per sterilizzare l'Iva e punto. Ma per una svolta verde, per contrastare l'evasione delle tasse, per modernizzare il Paese, realizzare la digitalizzazione, promuovere investimenti e far volare l'Italia: non mi posso accontentare solo di sterilizzare l'Iva», aggiunge Conte.

«Taglio cuneo giusto in questa congiuntura»

«Dobbiamo dare più soldi in busta paga ai lavoratori dipendenti, quindi è giusto il taglio del cuneo fiscale in questa congiuntura, l'abbiamo scritto nel nostro programma».