15 novembre 2019
Aggiornato 00:30

Per Giorgia Meloni la crisi è inevitabile: «Voto subito, poi Governo Lega-FdI per 5 anni»

La Presidente di Fratelli d'Italia: «Conte si dimetta il prima possibile. Tutti i sondaggi dicono che dalle urne uscirebbe una maggioranza chiara»

Giorgia Meloni e Matteo Salvini ad Atreju 2018
Giorgia Meloni e Matteo Salvini ad Atreju 2018 ANSA

ROMA - Se dovesse cadere il governo gialloverde «sicuramente» si dovrebbe tornare «subito al voto» e l'esito delle urne sarebbe un governo Lega e Fratelli d'Italia «coeso, compatto e con numeri schiaccianti che può fare le cose coraggiose che servono all'Italia». Lo dice in una intervista al quotidiano «la Verità» la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Occasione storica per l'Italia

L'auspicio di Meloni è che Conte «si dimetta il prima possibile» e «se Conte dovesse mollare, sarebbe molto difficile per il presidente della Repubblica dire che gli italiani non devono scegliersi il prossimo governo. Ci sono i tempi per votare, fare un nuovo governo e aprire la sessione di bilancio. Tutti i sondaggi dicono che dalle urne uscirebbe una maggioranza chiara. Sarebbe un'occasione storica per dare all'Italia uno dei pochissimi governi capaci di durare cinque anni».

Il rischio è un governo tecnico

Per la leader di Fratelli d'Italia gli altri scenari sono tutti preoccupanti: «Se Conte rimane, non è uno scenario buono. Se il governo cadesse fuori tempo massimo per votare, ci sarebbe l'ipotesi di un accordo tra Pd e 5 stelle, oppure addirittura di un governo tecnico sostenuto da una specie di Patto del Nazareno allargato ai grillini, cioè lo schema che abbiamo visto in Europa la settimana scorsa».

Su Bibbiano da Nek scelta controcorrente

«Nek ha deciso di unire la sua voce a quella dei milioni di italiani che chiedono giustizia per i bambini e le famiglie coinvolte nello scandalo Bibbiano. Grazie per questa scelta coraggiosa e controcorrente! Vogliamo conoscere la verità e fare luce sul business degli affidi. Non abbiamo paura di chi vorrebbe insabbiare tutto. I bambini non si toccano». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, condividendo il post del cantautore Nek sull'inchiesta «Angeli e Demoni».