17 giugno 2019
Aggiornato 19:00
Centrodestra

Silvio Berlusconi: «Se cade il Governo il centrodestra torna insieme»

Il leader di Forza Italia: «Sono convintissimo che le altre forze confluirebbero. Toti? Non sembra uno di Forza Italia»

Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi
Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi ( ANSA )

ROMA - Se cadesse il Governo il centrodestra si potrebbe riunire con tutte le sue forze: Silvio Berlusconi, ospite del Tgcom24, ci crede e lo ha spiegato rispondendo a una domanda sul fatto che le forze della coalizione per ora sono divise fra chi è all'opposizione e chi è «ostaggio del Governo. Sono convintissimo che confluirebbero su questa maggioranza e io vorrei che gli italiani dovendo andare a votare conoscessero un po' questo programma che migliorerebbe la vita di tutti».

Noi garanti libertà, altri partiti centrodestra no

«Noi siamo la garanzia della democrazia e libertà». Secondo l'ex presidente del Consiglio «gli altri partiti, anche del centrodestra, questi valori non li hanno dentro».

Toti? Non sembra uno di Forza Italia

«Io non ho mai cacciato nessuno: noi siamo un partito liberale nel quale il dissenso è ammesso e rispettato": lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, rispondendo, in una intervista al Mattino di Napoli, a una domanda sulle parole del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che ha parlato di partito «in agonia. Non so - ha aggiunto l'ex premier azzurro - se lui si consideri ancora un esponente di Forza Italia. Certo se è così non fa molto per dimostrarlo».