17 dicembre 2018
Aggiornato 10:00

Grillo diventa macchina e annuncia: «Sul letto di morte mi farò ibernare»

Il fondatore del M5s in un video sul suo blog profetizza l'arrivo della società transumana

ROMA - Beppe Grillo indossa la maschera e diventa macchina. Lo fa per analizzare, a modo suo, da «eletto», cosa accadrà con questo «sviluppo frenetico, tecnologico e scientifico» e se questo sviluppo «ci cambierà». Ma di una cosa Beppe Grillo è certo: «Questa tecnologia ci porterà a ribadire tutti i concetti uomo-macchina, le leggi di Asimov». Dove stiamo andando? Cosa stiamo facendo? Cosa stiamo aspettando? Ecco le domande alle quali Grillo non ha (ancora) risposta.

Grillo e la «società transumana»
Grillo, però, vuole assistere alla «società transumana»: vuole godersi una «vita virtuale» che sarà realtà «quando progetteremo la macchina delle macchine», una macchina dotata dell'intelligenza di tutti gli uomini messi insieme. E sarà quello, per Grillo, il momento in cui «l'uomo sparirà». Perché, ricorda il guru del Movimento, «l'essere umano è destinato a sparire».

Il messaggio del leader M5s
«Sono le ultime cose che vi dico» conclude Grillo. «Io mi farò ibernare quando sarò sulla soglia della morte. Ibernerò la mia testa in un istituto vicino all'Arizona. Mi metteranno sotto azoto liquido finché il mio cervello non sarà trapiantato in un corpo meraviglioso».