18 novembre 2018
Aggiornato 18:00

In piazza le «ancelle» contro la legge Pillon sul divorzio

La proposta di legge del senatore leghista Simone Pillon prevede, fra l'altro, l'affido condiviso obbligatorio dei figli nelle coppie separate e l'azzeramento dell'assegno di mantenimento

ROMA - Sotto il sole di Roma, la manifestazione delle donne contro la proposta di legge del senatore leghista Simone Pillon che prevede, fra l'altro, l'affido condiviso obbligatorio dei figli nelle coppie separate e l'azzeramento dell'assegno di mantenimento. Le manifestanti hanno sfilato sul Campidoglio e su via dei Fori Imperiali con gli abiti rossi e le cuffie bianche delle «ancelle» immaginate dal romanzo di Margaret Atwood e poi dalla celebre serie TV, simbolo di schiavitù femminile.

DI MAIO - La mobilitazione generale indetta fra l'altro da Nonunadimeno si sta svolgendo in numerose città d'Italia. Per gettare acqua sul fuoco, il vicepremier Luigi Di Maio ieri peraltro ha già sconfessato la proposta: «Il provvedimento Pillon partiva da un preciso punto del contratto di governo, ma il tema è che ha degli effetti collaterali, sulle donne, sulla parte debole del nucleo familiare, è come quando vuoi ottenere un buon risultato ma alla fine ci sono effetti che non hai previsto».