19 agosto 2018
Aggiornato 10:00

Tajani: «Forza Italia sta con le imprese. A rischio 130mila posti»

Il vice-presidente di Forza Italia prova a smontare il decreto Di Maio. E sul reddito di cittadinanza: «È un insulto ai giovani del Sud»

MILANO - «Dai calcoli che abbiamo fatto, il decreto Dignità (che noi chiamiamo decreto Di Maio) rischia di provocare la perdita di oltre 130mila posti di lavoro in dieci anni e non 80mila come aveva invece calcolato l'Inps». Lo ha detto il vicepresidente di Forza Italia e presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, nel corso di una conferenza stampa organizzata da Forza Italia al Pirellone di Milano e dedicata al «No al decreto Dignità». «Si tratta - ha aggiunto Tajani - di un disegno scellerato e anti industriale».