17 giugno 2019
Aggiornato 14:30
Cantiere centrodestra

Meloni: «Grillo? Concentriamoci sul centrodestra»

La leader di Fdi: «Mai parlato di ministeri o di governi ma abbiamo iniziato a parlare, ormai molto tempo fa e in maniera molto veloce, di programmi»

ROMA - «Non abbiamo mai parlato di ministeri o di governi ma abbiamo iniziato a parlare, ormai molto tempo fa e in maniera molto veloce, di programmi. Piuttosto che parlare di posti di governo, che non interessano a nessuno soprattutto ora, sia necessario parlare di quali siano gli elementi sui quali costruire una coalizione di centrodestra, che possa essere vincente sia Sicilia che a Ostia questa domenica e alle elezioni politiche il prossimo febbraio-marzo». Lo ha detto, rispondendo alle domande di Telese e Giannini sul botta e risposta di ieri tra Berlusconi e Salvini nel corso della trasmissione «24Mattina» di Radio 24, il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, che questo pomeriggio alle 16.30 sarà a piazza Stesicoro a Catania per la maratona oratoria organizzata contro lo ius soli da Fdi.

«Fratelli d'Italia è l'unico partito di tutto l'arco costituzionale a non essersi mai messo seduto al tavolo con Renzi per trattare, legge elettorale compresa - sottolinea -. Gli italiani sappiano che votare FdI vuol dire avere la garanzia matematica che non tratteremo e non voteremo niente con Renzi e la sinistra, che per noi sono nemici dell'Italia: parliamo di gente che in questi anni ha fatto gli interessi di tutto tranne che del popolo italiano. Noi invece vogliamo un governo di patrioti, che dica 'ora basta, si fanno gli interessi degli italiani e dell'Italia». «Penso che con qualche sforzo - ha concluso la Meloni -, nonostante questa legge elettorale, ci siano le possibilità per mettere in piedi un governo frutto di una campagna elettorale fatta insieme e della sovranità popolare».