Italia | Sanità

Commissione Ue: arrivate anche in Italia le uova contaminate da fipronil

Il portavoce di Bruxelles ha riferito che sono 15 i Paesi interessati dalla crisi, compreso il nostro, specificando che questi hanno importato prodotti contaminati da Olanda, Belgio, Germania e Francia

ROMA - C'è anche l'Italia tra i Paesi citati dalla Commissione europea come coinvolti nella questione delle uova contaminate. Una portavoce della Commissione Ue a Bruxelles ha riferito che sono 15 i Paesi interessati dalla crisi, specificando che questi hanno importato uova dalle imprese che hanno commercializzato partite contaminate dal fipronil, un insetticida. Quindi non è automatico che siano state commercializzate uova con potenziale tossico.

I Paesi membri dell'Ue coinvolti nello scandalo sono Belgio, Olanda, Germania, Francia, Svezia, Gran Bretagna, Austria, Irlanda, Lussemburgo, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Danimarca. Tuttavia, la Commissione sottolinea come i Paesi in cui è stato «confermato l'utilizzo illegale del prodotto» sono solo quattro, ovvero Olanda, Belgio, Germania e Francia; gli altri, Italia compresa, «hanno ricevuto delle importazioni provenienti da questi quattro Paesi» (il che non implica necessariamente che siano già stati distribuiti per la vendita).