30 novembre 2020
Aggiornato 11:30
Crescita

Fmi migliora stime Pil, Gentiloni: non deprimeremo la ripresa

'Il governo cerca di accompagnare questo percorso rendendolo più forte, di non deprimerlo con misure che sarebbero negative, e se possibile incoraggiarlo con decisioni e notizie positive' ha detto il premier

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/07/20170724_video_13410158.mp4

MILANO - Dopo che anche il Fmi italiano ha aggiornato, migliorandole, le stime di crescita per il Pil italiano, "il governo cerca di accompagnare questo percorso rendendolo più forte, di non deprimerlo con misure che sarebbero negative, e se possibile incoraggiarlo con decisioni e notizie positive». Lo ha assicurato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, spiegando che quei decimali in più previsti per la crescita del Pil "si traducono sia nella possibilità di abbattimento del debito", sia nella possibilità di "avere una legge di bilancio più significativa e importante». Il premier, a Milano per presentare la candidatura ad ospitare l'Ema nel capoluogo lombardo, sottolinea come "è interessante lo scarto rispetto alle previsioni precedenti. Il Fmi le aggiorna di uno 0,2% per Germania, Francia ed Eurozona, e di uno 0,5% per l'Italia. Per alcuni Paesi è uno scalino che si sale, per noi è qualche scalino in più. Perché partivamo da più in basso, certo, ma l'aggiornamento così sensibile delle previsioni è comunque positivo".