Eni-Rosneft ma non solo

Gentiloni da Putin, ecco tutti gli accordi di cooperazione firmati (alla faccia delle sanzioni)

Eni e la russa Rosneft estendono l'accordo di cooperazione tra le due società. Ma non è l'unico accordo che l'Italia porta a casa dopo la visita di Paolo Gentiloni in Russia

SOCHI - Eni e la russa Rosneft estendono l'accordo di cooperazione tra le due società. L'intesa è stata firmata stamani a Sochi dall'Ad Eni Claudio Descalzi, nell'ambito della visita del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. Il progetto prevede l'approfondimento della collaborazione bilaterale nei settori dell'upstream, delle tecnologie, della petrolchimica e del marketing. Firmati, oggi, anche un accordo di cooperazione tra il Politecnico di Torino, l Università Mgimo e Rosneft: il progetto prevede la realizzazione di programmi di formazione avanzata, di realizzazione di progetti di ricerca, di sviluppo tecnologico e di innovazione nel settore del petrolio e del gas naturale. L'obiettivo è avviare progetti di ricerca congiunta e consentire agli ingegneri e ai tecnici che poi lavoreranno in Rosneft di formarsi in Italia.

Politecnico di Torino
Un altro accordo coinvolge il Politecnico di Torino, l'Università Gubkin e Rosneft: il progetto prevede la realizzazione di programmi di formazione avanzata, di realizzazione di progetti di ricerca, di sviluppo tecnologico e di innovazione nel settore del petrolio e del gas naturale. L obiettivo è avviare progetti di ricerca congiunta e consentire agli ingegneri e ai tecnici che poi lavoreranno in Rosneft di formarsi in Italia.

Pietro Fiorentini
Sottoscritto anche un accordo di potenziale partenariato tra Pietro Fiorentini e Rosneft: le due società intendono valutare l'avvio della cooperazione industriale per produrre in Russia la tecnologia multyface (tecnologia all avanguardia per misurare i flussi nei giacimenti petroliferi) del partner italiano, a cominciare con un progetto pilota per testarne l efficacia in Russia. L obiettivo è quello di consolidare la presenza sul mercato russo dell azienda italiana, avviando un rapporto di carattere strategico-industriale con la più grande azienda petrolifera quotata in borsa al mondo.

Tecnoclima
Una ulteriore intesa di cooperazione è stata siglata tra Tecnoclima e Rosneft: le due società intendono valutare l avvio di una cooperazione industriale per localizzare in Russia la apparecchiature italiane per il riscaldamento di piattaforme di trivellazione, attraverso un progetto pilota.L obiettivo è quello di consolidare la presenza sul mercato russo dell azienda italiana, avviando un rapporto di carattere strategico-industriale con la più grande azienda petrolifera quotata in borsa al mondo.

Anas
Infine è stato siglato un accordo tra Anas, Russian Direct Investment Forum e Avtodor per la gestione congiunta di tratti stradali.