24 giugno 2019
Aggiornato 15:30
3 obiettivi

Terremoto e neve, le 3 cose da fare secondo Gentiloni

Tutti sono impegnati al massimo per aiutare le popolazioni del centro Italia colpite da terremoto e maltempo e la priorità è salvare la vita di chi è in pericolo. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, parlando a Rieti

RIETI - Tutti sono "impegnati al massimo" per aiutare le popolazioni del centro Italia colpite da terremoto e maltempo e la priorità è salvare la vita di chi è in pericolo. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, parlando a Rieti. "Sono tutti impegnati al massimo delle loro possibilità. Obiettivi abbastanza evidenti: il primo, verificare che non ci siano persone che rischiano la vita. Raggiungere tutti i comuni e le frazioni che ancora non sono state raggiunte, se non fisicamente almeno nel senso di avere un contatto. Finalmente possono volare gli elicotteri e questo sta aiutando la presa di contatto». "Il secondo obiettivo - ha aggiunto - è ripristinare le utenze elettriche, sforzo in corso da parte di ENEL e Terna, chiederò di moltiplicare questo sforzo. L'obiettivo è eliminare del tutto entro oggi le interruzioni nella regione Marche e ridurle molto significativamente in Abruzzo. Infine, bisogna ripristinare la viabilità a tutti i livelli".