La lotta al terrorismo

Terrorismo, Gentiloni: «In Italia radicalizzazione jihadista minore rispetto ad altri Paesi»

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni presentando i principali risultati della commissione di studio sul fenomeno terrorismo: «I percorsi si sviluppano soprattutto in alcuni luoghi, nelle carceri, nel web più che in altri luoghi che magari abbiamo molto seguito negli scorsi anni o decenni»

ROMA - In Italia i numeri della radicalizzazione e dell'estremismo jihadista sono minori rispetto ad altri Paesi ma resta l'esigenza di comprendere il fenomeno "per contrastarlo». Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni presentando i principali risultati della commissione di studio sul fenomeno. In particolare è emerso che "i percorsi di radicalizzazione si sviluppano soprattutto in alcuni luoghi, nelle carceri, nel web più che in altri luoghi che magari abbiamo molto seguito negli scorsi anni o decenni".