17 settembre 2019
Aggiornato 23:00

Renzi: A Bagnoli è finito il tempo delle chiacchiere

Il premier a Palazzo Chigi firma l'accordo con l'Anac per la bonifica dell'area di Bagnoli: «Bagnoli sarà ripulita e risanata»

ROMA - «Oggi noi non siamo a Napoli, ci sembrava opportuno per evitare le naturali polemiche che, per evidenti responsabilità, continuano a esserci tutte le volte che si parla di Bagnoli. Siamo a palazzo Chigi e diciamo che Bagnoli sarà ripulita e risanata». A dirlo è il presidente del Consiglio Matteo Renzi, alla firma dell'accordo con l'Anac (l'autorità nazionale anti corruzione) per la bonifica di Bagnoli.

Una vergogna e uno scandalo
«Lo dobbiamo ai napoletani e alle napoletane - ha continuato Renzi - e soprattutto agli italiani e alle italiane che hanno speso quasi 300 milioni di euro in passato, non dico buttato via, ma quasi», Il premier ritiene che sia «un'autentica vergogna e uno scandalo, e lo dobbiamo a chi pensa che avendo il Paese più bello del mondo da governare, se quelli che devono fare le cose, a cominciare da alcuni enti locali, non le fanno, toccherà a noi sostituirsi attraverso il commissario di governo, ma lo vogliamo fare con le procedure più all'avanguardia per la lotta alla corruzione».

(con fonte Askanews)