29 settembre 2020
Aggiornato 11:30
Tutto elezioni

Comunali 2016 Roma, Meloni: Io votare Raggi? Sarei imbecille

«C'è una polemica artefatta e montata dai giornali secondo la quale io vorrei votare la candidata del Movimento cinque stelle, ma se così fosse non mi sarei mai presentata»

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/03/20160322_video_12130372.mp4

ROMA - «C'è una polemica artefatta e montata dai giornali secondo la quale io vorrei votare la candidata del Movimento cinque stelle, sarebbe imbecille da parte mia». Così Giorgia Meloni nel corso di una conferenza stampa alla Camera. «Se mi fossi sentita rappresentata da un altro candidato - ha detto la leader di Fratelli d'Italia - non mi sarei presentata».

«Meglio io del Pd anche per i grillini»
«Penso di arrivare al ballottaggio, e penso di votare me stessa - ha aggiunto Meloni - se mi fossi sentita rappresentata da qualcuno non mi sarei candidata. E anzi dico che se dovessi arrivare al ballottaggio non con la candida del M5S ma col candidato di sinistra del Pd, probabilmente mi aspetto che tanti elettori del Movimento 5 Stelle si sentano più rappresentati dalle battaglie che ho fatto io».

«Mai stata fascista»
Intanto, prosegue la polemica a destra dopo che, ospite di Lucia Annunziata a «in Mezz’ora», la Meloni qualche giorno fa aveva sottolineato che lei fascista non lo è mai stata: «Io sono di destra» ha detto, «non voglio essere giudicata per niente che sia dell’altro millennio, è un tema che non mi interessa. Io sono nata nel 1977, non sono mai stata fascista. Ma quando guardo piazza Venezia invece di pensare al Duce, come crede lei, penso agli automobilisti che impazziscono perché quando piovono due gocce su dei sampietrini che non sono mantenuti la gente si fa male».