15 dicembre 2018
Aggiornato 11:00

Ancora cattedre vuote nelle scuole, presidi alla ricerca di insegnanti

Doocenti.it è la chiave di ingresso per entrare nel mondo dell'insegnamento. Ottimizzazione e professionalità a servizio di tutti gli aspiranti docenti
Doocenti.it, la chiave di ingresso per entrare nel mondo dell'insegnamento
Doocenti.it, la chiave di ingresso per entrare nel mondo dell'insegnamento (Doocenti.it)

ROMA - La scuola italiana sta vivendo una situazione incredibile: con l'anno scolastico ormai avviato si registrano ancora carenze nel corpo insegnanti. Infatti, si rileva che soprattutto nel nord Italia la disponibilità di docenti sia molto bassa, i più richiesti sono gli insegnanti di discipline scientifiche e di lingue straniere. Per quanto riguarda il sostegno, invece, i presidi dei vari istituti faticano a trovare qualcuno a cui assegnare gli incarichi. Questa situazione necessita di una riforma e il MIUR si è attivato per questo. Obiettivo principale è quello di snellire e rendere operative le procedure di abilitazione e assunzione di nuovi docenti. Ad oggi però il sistema scuola prevede che la chiamata degli insegnanti avvenga tramite le Graduatorie d'Istituto e le Graduatorie ad Esaurimento. Il problema è che tali graduatorie non bastano a colmare il bisogno delle scuole. Come fare quindi a convocare docenti e a permettere la continuità didattica? Dopo le GI e le GaE, i presidi utilizzano un altro strumento per convocare gli insegnanti: le domande di Messa a Disposizione, a volte dette MAD.

MESSA A DISPOSIZIONE - La MAD è definita come una candidatura spontanea, riconosciuta e autorizzata dal MIUR, grazie alla quale notificare ai Dirigenti Scolastici di una o più province la propria disponibilità a ricoprire incarichi in ambito scolastico. Possono presentare la Domanda di Messa a Disposizione, tutti coloro i quali siano in possesso di un titolo valido per l'insegnamento (laurea o diploma). La MAD è dunque lo strumento tramite cui aspiranti docenti non abilitati, docenti già iscritti alle graduatorie di II e III fascia e neolaureati, hanno la possibilità di ottenere un incarico a scuola. La MAD non ha limiti ne scadenze di invio, è possibile quindi inviarla per tutto l'anno scolastico, in tutte le province che si desidera. Sebbene le assegnazioni delle cattedre avvengano agli inizi dell'anno scolastico, la scuola può sempre trovarsi nel bisogno di contattare dei supplenti; per fare ciò ricorrerà alle MAD ricevute.

IL SUPPORTO - Inviare una MAD può sembrare un'impresa complessa che richiede moltissimo tempo, ma grazie a Doocenti.it non è più così. La piattaforma, infatti, si occupa della redazione e dell'invio delle domande di Messa a Disposizione. Grazie al database di scuole, aggiornato e ampliato, è possibile spedire la propria MAD a oltre 50.000 istituti italiani di ogni grado. Tutto questo, inoltre è possibile farlo in pochissimo tempo! Inoltre, Doocenti.it ti garantisce un servizio soddisfatti o rimborsati. Ti sarà rimborsato tutto l'importo speso, se non sarai soddisfatto della professionalità del servizio offerto.

SCARICA LA DOMANDA - Clicca qui per compilare e spedire la tua MAD. Per dubbi e info, chiama il centralino 0240031013

FORMAZIONE DOCENTI - E con i corsi di formazione docenti sviluppa le tue competenze e matura punteggio extra in graduatoria.

DOOCENTI.IT SUI SOCIAL - Doocenti.it è anche su Facebook, mettendo un «mi piace» alla nostra pagina, rimarrai sempre aggiornato sulle nostre attività.