21 settembre 2019
Aggiornato 21:00

Brunetta: «Nelle prossime ore scopriremo se quello del Governo è l'ennesimo bluff»

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile della politica economica di Forza Italia. Carfagna: «Cosa aspetta il Governo, Babbo Natale?»

Renato Brunetta, Deputato di Forza Italia
Renato Brunetta, Deputato di Forza Italia ANSA

ROMA - «Difficilmente la Commissione Europea potrà accettare una revisione della manovra così scadente e che non rispetta per nulla gli obiettivi di finanza pubblica assegnati all'Italia». Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile della politica economica di Forza Italia. «Se anche la accettasse per non creare un nuovo fronte italiano, visti quelli delicati già aperti con Regno Unito e Francia, il problema - prosegue - si riproporrebbe infatti già a partire dal prossimo Def, quando i dati aggiornati dell'economia verranno pubblicati, assieme alla dimostrazione che le ipotesi del Governo italiano, a quel punto accettate da Bruxelles, non sono veritiere. Difficile che la Commissione possa accettare una simile perdita di reputazione, che significherebbe rendere i trattati europei liberamente interpretabili dagli Stati membri. I mercati finanziari dubitano che la Commissione accetterà la manovra corretta, dal momento che la Borsa è in rosso e i rendimenti sui titoli di Stato hanno ricominciato a salire. Scopriremo nelle prossime ore se quello del Governo è soltanto l'ennesimo bluff».

Carfagna: «Governo aspetta Babbo Natale?»
«Non sono bastati pre-vertici a tre, a sette, riunioni a Palazzo Chigi, ripetuti consigli dei ministri. Sono fallite le missioni a Bruxelles di Giuseppe Conte come quelle di Giovanni Tria per mezza Europa. Sono entrate e uscite ecotasse, tasse senza eco, sono cambiati i saldi finali eppure oggi, quando era attesa al Senato, la manovra ancora non c'è». Così Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, su Facebook. «Il Paese dovrà attendere, anche se non si capisce cosa. In tre mesi M5s e Lega non sono riusciti a scrivere da soli una legge di Bilancio credibile, in grado di affrontare i problemi degli italiani. Stanno forse aspettando che gliela porti Babbo Natale con slitta, renne e campanellini? Più probabilmente sarà Jean-Claude Juncker a dettarla prima della Vigilia. Miracolo di un governo sovranista che ci sta trasformando in un Paese a sovranità limitata», conclude.