16 dicembre 2018
Aggiornato 04:30

Via grate e ringhiere dal mare a Paraggi

Sabato 8 dicembre operazione di pulizia dei fondali e delle spiagge con volontari, comuni, capitaneria

Via grate e ringhiere dal mare a Paraggi
Via grate e ringhiere dal mare a Paraggi (ANSA)

PARAGGI - Una complessa operazione di pulizia dei fondali e delle spiagge di Paraggi è in programma sabato 8 dicembre per recuperare manufatti e rifiuti eccezionali portati dalla mareggiata del 29 ottobre. L'ha organizzata l'istruttore subacqueo e biologo Andrea Galliadi con l'aiuto dei Comuni di Santa Margherita e Portofino e della Capitaneria.

TUTTI IMPEGNATI - In una immersione con personale dell'Area Marina Protetta sono stati trovati materiali tra 1 e 10 metri di profondità, specie ai lati della baia, in corrispondenza degli stabilimenti Fiore e Carillon: grate metalliche, pezzi di ringhiera, tubi innocenti, porte, copertoni sono i rifiuti più numerosi. Davanti a Niasca emerge la fronda di un pino adagiato su un fondale di 5 metri. A pochi metri dalla battigia davanti al Carillon ci sono putrelle di ferro che i volontari cercheranno di portare a terra. I rifiuti saranno trasportati via mare a Santa Margherita e allo stoccaggio con mezzi di Docks Lanterna. Partecipano tra gli altri pescherecci, motonavi, subacquei e Outdoor Portofino.