16 dicembre 2018
Aggiornato 04:00

«Tutti devono sapere chi è il ministro dell'Interno»: Laura Boldrini attacca Matteo Salvini

L'ex presidente della Camera si è scagliata contro il leader della Lega durante il suo intervento: «È un sessista. Vergogna»

ROMA - Laura Boldrini contro Matteo Salvini. Non è un novità. Stavolta però l'attaco della ex presidente della Camera è andato in scena direttamente nella Camera dei Deputati. Una vera e propria invettiva, quella della parlamentare eletta con Liberi e Uguali, che ha definito il ministro dell'Interno un «sessista». Il motivo: la «gogna mediatica» alla quale, a suo dire, Matteo Salvini avrebbe esposto tre ragazze minorenni sulla sua pagina Facebook. Sulla sua pagina Facebook Laura Boldrini ha poi ripreso il video del suo intervento in aula. E lo ha accompagnato da un durissimo commento: «Ecco cosa ho appena detto in Aula a Matteo Salvini, che pochi giorni fa ha esposto tre ragazze minorenni alla gogna mediatica e a ogni genere di violenza verbale sulla sua pagina Facebook. Tutti devono sapere chi è il Ministro dell’Interno!».

Il motivo dello scontro
Il motivo scatenante è l'attacco che la deputata Matilde Siracusano avrebbe subito dalle forze di maggioranza per aver difeso Silvio Berlusconi. «Contro Siracusano commenti e insulti sessisti. Vergognatevi e chiedete scusa» ha attaccato il deputato di Forza Italia Farancesco Paolo Sisto. «Non abbiamo nulla di cui scusarci» ha replicato il capogruppo del M5s, Francesco D’Uva. A fatica è riuscita a riportare l’ordine in Aula la presidente di turno, Mara Carfagna: «Stigmatizzo il comportamento di entrambi i gruppi parlamentari, offese e minacce non sono ammessi».

L'intervento di Laura Boldrini
Esprimendo la sua solidarietà alla deputata Siracusano, Laura Boldrini ha ricordato quanto «Matteo Salvini mi ha paragonata a una bambola gonfiabile e pochi giorni fa ha esposto alla gogna mediatica tre ragazze minorenni, vergogna. La pratica del sessismo è molto diffusa tra i banchi del governo».