Italia | Governo Conte

Toscani contro Salvini: «Stai attento, gli immigrati ti taglieranno le palle»

Il fotografo a La Zanzara difende Balotelli - «è più statista di Salvini» - e i clandestini: «Vanno accolti tutti. Loro almeno lavorano e non ingrassano come il leader della Lega»

Il fotografo Oliviero Toscani
Il fotografo Oliviero Toscani (ANSA/ MAURIZIO DEGL'INNOCENTI)

ROMA - Subito dopo le elezioni del 4 marzo disse di «vergognarsi» del fatto che «Salvini sia italiano». Ora, a distanza di tre mesi, con Matteo Salvini nuovo ministro degli Interni, il famoso fotografo Oliviero Toscani torna a scagliarsi contro Matteo Salvini. E lo fa in diretta a La Zanzara, su Radio 24: «Salvini? Vuole tagliare i soldi ai migranti, ma stia attento che prima o poi gli taglieranno le palle». Perché per Toscani «gli immigrati non ingrassano come lui, non c’è nessuna pacchia. E poi quelli che arrivano sono meglio di Salvini e Di Maio che non sanno far niente. Almeno questi qua lavorano». E visto il clima non proprio 'oxfordiano', il fotografo non risparmia nemmeno i due conduttori del programma radiofonico: «Siete dei pirla. Come si fa a dire pacchia quando muoiono dei bambini. Bisogna accogliere gli esseri umani, pirla. Andate a fancu...La libera circolazione vale per le Ferrari e deve valere anche per gli uomini, ha portato la cultura, la storia, l’educazione, ha portato la conoscenza. Anche per trovare belle ragazze devi fare dei grandi viaggi».

«Tutti i clandestini vanno accolti»
Per Toscani non ci sono dubbi: «Bisogna accogliere tutti i clandestini è logico. La parola clandestino non esiste, è stata inventata da Walt Disney e da Salvini. Lavoreranno e pagheranno la tua pensione, anche quella dei leghisti. È già così. Ma in che mondo vivete, pirloni? Pirloni del Nord!». Quindi, l'intervento si sposta sulla polemica tra Mario Balotelli e Matteo Salvini: il calciatore, secondo il fotografo, «ha ragione sulla cittadinanza. È più statista lui di Salvini. L’unica differenza tra i due è che il leghista non sa giocare a pallone così bene come Balotelli. Almeno Balotelli sa far qualcosa bene, l'altro non sa fare niente».

La replica ironica di Matteo Salvini
Come ormai prassi, Matteo Salvini non esita a replicare al fotografo. E, come abitudine, ha scelto Facebook per rispondere a distanza. Stavolta, con poche parole di commento e tanta ironia: «Toscani si dimostra sempre un 'signore'... Lo compatisco e lo abbraccio!». Immediata la raffica di commenti e like alla risposta del 'capitano' sulla sua pagina ufficiale. In meno di dieci minuti hanno cliccato sul pollicione in su oltre mille fan.