31 maggio 2020
Aggiornato 20:00
Genova

Offende ebrei parlando della strage di Gaza, denuncia per leader 24enne di Lealtà e Azione

Scrive su Faceboook su israeliani: "una lurida razza di mercanti dal naso adunco", denunciato dalla Digos Giacomo Traverso e prossima querela della comunità ebraica annunciata dal suo presidente Ariel Dello Strogolo

Partita la denuncia della Digos
Partita la denuncia della Digos ANSA

GENOVA - Il responsabile di Lealtà e Azione Genova Giacomo Traverso, un giovane di 24 anni, è stato denunciato dalla Digos per diffamazione aggravata dall'odio razziale.

IL POST - Traverso, il 15 maggio, a proposito della strage di Gaza a opera dell'esercito israeliano aveva definito sulla sua pagina Facebook gli ebrei come «una lurida razza di mercanti dal naso adunco».

QUERELA - La diffamazione aggravata dall'odio razziale, prevista dalla legge Mancino, è procedibile d'ufficio ma questa mattina il presidente della comunità Ebraica Ariel Dello Strologo ha annunciato che presenterà una querela sempre negli uffici della Digos.

SCREENSHOT - Il post è nel frattempo scomparso dalla pagina Facebook di Traverso ma la denuncia è stata fatta grazie agli screenshot salvati.

SECONDO POST - Successivamente all'evento il 24enne ha risposto alle accuse sempre sul social network, con queste parole: «Con riferimento alle polemiche che in queste ore stanno investendo un mio personale (e non a nome dell’associazione che rappresento) intervento su Facebook, relativo ai sanguinosi fatti accaduti in Medio Oriente nei mesi scorsi, sconfesso chiunque affibi a tali mie dichiarazioni intenti «antisemiti» o simili. Si tratta di un’interpretazione fuorviante, essendo evidente invece che si è trattato di una radicale presa di posizione contro la politica israeliana in Palestina. Le espressioni utilizzate, pur forti, non avevano certo intento di fondare un discorso sull’appartenenza razziale. Mi scuso con chiunque si sia sentito offeso da quanto da me scritto .» Giacomo Traverso


   

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal