Un bonus per chi ospita i rom: la «pazza idea» della Raggi

Se sul piano nazionale l'accordo ce l'hanno fatta a formalizzarlo, sul piano locale non si può dire che il matrimonio di scopo tra M5s e Lega faccia ben sperare
La sindaca di Roma Virginia Raggi
La sindaca di Roma Virginia Raggi (ANSA/ANGELO CARCONI)

ROMA - Se sul piano nazionale l'accordo ce l'hanno fatta a formalizzarlo, sul piano locale non si può dire che il matrimonio di scopo tra M5s e Lega faccia ben sperare. Mentre a Torino Chiara Appendino promette azioni concrete per gestire i problemi connessi ai campi nomadi - ma ancora queste azioni neanche si intravedono all'orizzonte - a Roma Virginia Raggi si spinge persino più in là. Molto più in là. Dopo aver sfoderato la proposta dei "mental coach" per i rom ormai un annetto fa, ecco che ora la sindaca capitolina lancia un bonus per i romani che ospiteranno un rom a casa propria. Sì, contributi ai romani disponibili a ospitare i rom sgomberati dal camping River. Un modo, come dire, "ingegnoso" per occuparsi della ricollocazione dei rom del campo nomadi in via Tenuta Piccirilli, nel XV Municipio. Nello specifico, il Campidoglio ha previsto da una parte un contributo economico per le famiglie che prendono in locazione un appartamento - sarebbe l'amministrazione a versare l'importo al proprietario della casa - e dall'altra forme di rimpatrio per chi non è cittadino italiano.

Bonus per chi affitta a rom e per chi lo ospita
Si legge nella delibera 70 del 17 aprile scorso: prevista la «facoltà riservata a persone singole o piccoli nuclei, in condizioni di particolare fragilità e disagio – connesse all’età, a gravi patologie e limitazioni dell’autonomia dei soggetti interessati – accertate dal servizio sociale di Roma Capitale, di ricorrere a forma di ospitalità temporanea presso terzi privati, utilizzando quota parte del contributo a disposizione, previa sottoscrizione di progetti condivisi con i servizi sociali territoriali». La giunta Raggi prevede dunque contributi a chi affitta alle famiglie rom, e contributi a chi li ospita. 

Da estendersi
Secondo Il Messaggero, se la sperimentazione dovesse dare risultati positivi, come evidentemente Raggi immagina, secondo la giunta si potrà estendere il contributo a chi ospita i rom anche ad altri campi, come La Barbuta e La Monachina.