3 agosto 2020
Aggiornato 11:30
Ruby ter

Ruby ter, Berlusconi rinviato a giudizio

Cecconi: "Provvedimento tecnico, dimostreremo infondatezza accuse"

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi
Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ANSA

MILANO - Il gup Maria Vicidomini, su richiesta del procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano e del pm Luca Gaglio, ha deciso un nuovo rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi insieme a 4 olgettine in uno dei filoni del processo Ruby Ter. Al centro del procedimento che inizierà il prossimo 9 maggio, gli ultimi versamenti per 400mila euro dell'ex premier alle quattro ragazze, Giovanna Rigato, Aris Espinosa, Elisa Toti e Miriam Loddo e i relativi reati di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza. Il leader di Forza Italia è già processo a Milano con altri 23 imputati nel filone principale.

Il commento del legale
«Prendiamo atto di provvedimento tecnico che si limita a constatare la non superfluità del dibattimento, senza quindi fornire nessuna valutazione in ordine alla fondatezza dell'ipotesi accusatoria. La sede in cui dimostreremo l'infondatezza delle accuse è il processo», ha commentato il legale del leader di FI, l'avvocato Federico Cecconi.