12 dicembre 2019
Aggiornato 03:30

Al Senato M5s primo partito al 32%, la Lega stacca Fi di 3 punti. Bonino fuori

E' quasi in dirittura di arrivo lo spoglio dei voti al Senato: 60.767 su 61.401 sezioni, con 89 collegi uninominali chiusi su 115

Il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio
Il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio ANSA

ROMA - E' quasi in dirittura di arrivo lo spoglio dei voti al Senato (60.767 su 61.401 sezioni, con 89 collegi uninominali chiusi su 115). Il Movimento 5 stelle si attesta al 32 per cento ed è il primo partito. In ascesa la Lega con il 17,75 per cento che diventa il primo partito del centrodestra staccando di circa tre punti Forza Italia ferma al 14,47 per cento. Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni è al 4,26 per cento mentre Noi con l'Italia-Udc all'1.19%. Il centrodestra ha il 37,52 per cento.

Pd fermo al 19,16%
Male il Pd con il 19,16%. Il partito di Matteo Renzi sfonda, in negativo, quota 20. La lista +Europa di Emma Bonino non decolla sopra il 3 per cento e resta ancorata al 2,37%. Italia Europa Insieme raccoglie lo 0,54%, poco meno la lista Civica Popolare della Lorenzin con lo 0,52% e Svp-Patt allo 0,43%. Il centrosinistra così composto non va oltre il 23,01 per cento.

LeU e gli altri
Liberi e Uguali raggiunge il 3,26% mentre la lista Potere al Popolo lanciata poco più di tre mesi fa è di poco sopra l'1 per cento. Sotto l'1 per cento le formazioni di estrema destra Casapound e Forza Nuova.