Italia | Movimento 5 Stelle

Parte il rally del M5s e Di Maio chiude la porta in faccia a tutti

Luigi Di Maio su Facebook smentisce un articolo pubblicato a proposito di una possibile alleanza con Liberi e uguali dopo le elezioni

Il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio
Il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio (ANSA/ DANIEL DAL ZENNARO)

ROMA - «Ogni giorno un giornalista si sveglia e sa che deve tirare per la giacchetta il MoVimento 5 Stelle. Un giorno la Lega, un altro «la cosa rossa». Per corroborare la tesi ci si affida, a seconda dei casi, o al racconto di incontri mai avvenuti o a virgolettati falsi e non attribuiti a nessuno. Il MoVimento 5 Stelle non fa alleanze con nessuno e non sta pensando a chi ‘aprire’ o con chi ‘fare intese'». Lo scrive Luigi Di Maio su Facebook smentendo un articolo pubblicato oggi a proposito di una possibile alleanza con Liberi e Uguali dopo le elezioni.

Unico obiettivo avere i numeri
«Da una settimana è iniziato il Rally per l’Italia perché la mia priorità è raccontare a quante più persone possibile il nostro progetto. Ho il piede sull’acceleratore per incontrare aziende, imprenditori, associazioni, professionisti, studenti, cittadini, mamme. Questa è la mia unica preoccupazione. Il nostro obbiettivo è avere i numeri per formare il nostro governo», assicura il candidato premier del Movimento 5 stelle.

Apriamo solo se...
«Se il giorno dopo le elezioni i numeri non saranno sufficienti – spiega ancora Di Maio -, allora ci rivolgeremo a tutte le forze politiche (in piena trasparenza) seguendo le prassi costituzionali. Avremo un programma articolato per punti e chi ci darà la fiducia farà partire il governo che cambierà il Paese e assicurerà una migliore qualità di vita agli italiani per proiettarci finalmente nel futuro».