20 ottobre 2020
Aggiornato 08:00
Congresso Fdi

Congresso Fdi, Francesca Delmastro al DiariodelWeb.it: «Da Trieste le nostre idee per l'Italia»

Il sindaco di Rosazza fra i 4mila delegati al congresso nazionale di Fratelli d'Italia: «Siamo l'unico partito che possa fare da trait d'union fra la società civile e la politica»

TRIESTE - Anche il sindaco di Rosazza, Francesca Delmastro, fra gli oltre 4mila delegati al congresso nazionale di Fratelli d'Italia di Trieste. Ai microfoni del DiariodelWeb.it Delmastro non ha nascosto l'entusiasmo che si è respirato nel capoluogo friulano il 2 e 3 dicembre: «E' un momento importante per Fdi, perché ci troviamo a discutere le mozioni congressuali che sostanzialmente sono le nostre proposte per l'Italia». Delmastro ha poi sottolineato il fatto che a Trieste sono venuti, oltre i delegati di Fdi da tutta Italia, anche importanti esponenti dei partiti alleati del centrodestra, «che confermano la crescita del partito, crescita confermata anche dagli ultimi sondaggi». La prima cittadina ha continuato sostenendo che Fratelli d'Italia ad oggi è «l'unico partito che possa fare da trait d'union fra la società civile e la politica».

Famiglia e sicurezza al centro
Delmastro è poi entrata nel merito delle tesi congressuali, spiegando che si è discusso di argomenti apparentemente «semplici» come la necessità di approvare leggi a tutela dei cittadini italiani, in particolare quella sulla legittima difesa, prima di occuparsi di concedere la cittadinanza agli stranieri, come vorrebbe fare il governo Gentiloni con la norma sullo ius soli. «Anche le politiche a favore della famiglia - ha proseguito il sindaco di Rosazza -  sono certamente più importanti di quelle che vorrebbero favorire ogni tipo di sessualità. Insomma portiamo avanti tesi che possono apparire anche banali ma se un partito si trova ormai costretto a discutere di cose semplici questo dà la misura di dove il Paese stia andando".