26 settembre 2018
Aggiornato 00:30

Malore in spiaggia: 60enne muore tra le braccia della moglie

L'uomo, residente a Sacile, si è avvicinato all’acqua per un bagno attorno alle 12.30: non appena è arrivato sulla riva, però, è stato colto da un malore ed è caduto. Immediati i soccorsi
L'intervento del 118
L'intervento del 118 (Diario di Venezia)

BIBIONE - Ennesima tragedia sulle spiagge del litorale veneto. Lirim Bicaku, 60enne residente a Sacile, è morto tra le braccia della moglie in seguito a un malore. L’uomo, cittadino albanese, era arrivato ieri mattina a Bibione. Dopo aver parcheggiato l’auto in piazzale Zenith, la coppia si è diretta verso la spiaggia. Il 60enne, attorno alle 12.30, si è avvicinato all’acqua per un bagno: non appena è arrivato sulla riva, però, è stato colto da un malore. Immediatamente sono arrivati i soccorsi: i primi ad attivare la procedura di emergenza sono stati i bagnini della Bibione spiaggia, poi i sanitari hanno provato con il defibrillatore e con il massaggio cardiaco. Ma non c’è stato nulla da fare, il cuore dell'uomo non ha mai ripreso a battere.