2 marzo 2024
Aggiornato 18:30
La manifestazione di FdI

Giorgia Meloni scende in piazza con «Italia sovrana» per restituire la sovranità al popolo italiano

La manifestazione di Fratelli d’Italia è cominciata e il corteo sta per arrivare a piazza San Silvestro dove la leader Giorgia Meloni prenderà la parola. Attesi sul palco anche Matteo Salvini e Giovanni Toti

ROMA – Si chiama «Italia sovrana in piazza» la manifestazione di Fratelli d’Italia che si sta svolgendo in queste ore nella Capitale. Il corteo è partito alle ore 15 da piazza della Repubblica e arriverà verso le ore 16,30 a piazza San Silvestro, dove è stato allestito un palco per gli interventi della presidente Giorgia Meloni e degli ospiti che si succederanno nella seconda parte del pomeriggio. Sono attesi anche Matteo Salvini e Giovanni Toti.

La manifestazione di Fratelli d’Italia è cominciata
Alla manifestazione di Fratelli d’Italia hanno aderito praticamente tutti i movimenti di centrodestra, ma soprattutto c’è tanta gente arrabbiata. Il corteo sta sfilando in questo momento per le vie della città eterna ed è atteso davanti Palazzo Chigi, dove la leader del partito prenderà la parola. Numerosissimi i cartelloni e gli striscioni realizzati dai militanti contro il governo Gentiloni. In molti cantano l’inno nazionale, che accompagna il movimento del corteo. Saranno presenti sul palco anche la Lega Nord, con il segretario del Carroccio in persona, e Forza Italia con Giovanni Toti.

Meloni: Subito al voto, niente più scuse
Il nome che Giorgia Meloni ha scelto per la sua manifestazione non avrebbe potuto essere più emblematico di così: «Italia sovrana in piazza». Fratelli d’Italia chiede a gran voce di andare subito al voto per restituire la sovranità al popolo italiano. Giorgia Meloni non ha dubbi sulla necessità di tornare alle urne: «La sentenza della Consulta ci consegna una legge elettorale che permette di andare alle elezioni. Ora non ci sono più alibi», ha sottolineato la presidente di FdI. «Chi nega questa evidenza, in realtà, lo fa solo per rimanere abbarbicato sulla poltrona. E noi scendiamo in piazza per chiedere il ritorno alle urne», ha proseguito la Meloni.

Un calcio d’inizio per la costruzione di un nuovo centrodestra
«Andiamo al voto con la legge che c’è. Punto», ha concluso Meloni durante un’intervista rilasciata al quotidiano Libero 48 ore prima della manifestazione di piazza. Ma quella di oggi è molto più di una semplice manifestazione per chiedere di andare a votare il prima possibile. E’ anche, e soprattutto, un punto di partenza per la costruzione di un nuovo centrodestra capace di interpretare davvero i bisogni dei cittadini. Un centrodestra che sappia trovare quelle risposte che da troppo tempo il popolo italiano attende. Un calcio d’inizio per la nuova sfida politica ed elettorale che attende il paese.