18 gennaio 2020
Aggiornato 03:30
lega nord e fdi uniti per il campidoglio

Comunali 2016, Salvini a Meloni: «Daje Giò, a Roma annamo a vince!»

Secondo il leader della Lega Nord, "La partita nella Capitale è tra lei, Giachetti e Raggi"

Matteo Salvini.
Matteo Salvini. Shutterstock

ROMA - Il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, si mette a disposizione del neo candidato sindaco Giorgia Meloni per una campagna elettorale quartiere per quartiere, che veda protagonisti, insieme, la Lega Nord e Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale. 

Salvini: Meloni può vincere
«Meloni conosce Roma, ama Roma, io e Noi Con Salvini saremo a disposizione quartiere per quartiere. Finalmente c'è una scelta che i romani possono fare non per partecipare ma per giocarsi la partita, arrivare al ballottaggio e vincere. Bertolaso dice che andrà avanti come una ruspa? Almeno ha pronunciato la parola ruspa! Preferirei che la pronunciasse a proposito degli accampamenti abusivi e non di altro. Ma ognuno fa le sue scelte, in democrazia è bello così", ha detto Matteo Salvini intervenendo a Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università Niccolò Cusano.

"Daje Giò, annamo a vince!"
Quanto al centrodestra diviso a Roma, Salvini ha spiegato di non essere preoccupato perchè «la gente sa chi può farcela e chi invece è un candidato di bandiera. La partita a Roma è una partita a tre: tra Meloni, Giachetti e Raggi». Poi è tornato su Berlusconi: «Quando Silvio Berlusconi ha detto che per i rom servono quartieri a parte mi ha preoccupato. Mi ha preoccupato perché non vedo perché occorra costruire dei quartieri per i Rom dandogli addirittura dei posti di lavoro pubblici. Da cittadini italiani i rom hanno i diritti ma anche i doveri di tutti gli altri, quindi la casa la comprano, la affittano, pagano un mutuo o chiedono una casa popolare. E il posto di lavoro se lo cercano", ha sottolineato il leader del Carroccio. Ed ha concluso con un augurio in romanesco per Giorgia Meloni: «Daje Giò, annamo a vince!».