30 settembre 2020
Aggiornato 11:30
3 aziende coinvolte

Lazio, una frode da 10 milioni di euro: due denunce nel frosinate

Si è conclusa un'operazione della Tenenza della Guardia di Finanza di Sora che ha scoperto una truffa da svariati milioni di euro

ROMA - Evasione e frode fiscale per circa 10 milioni di euro: è il risultato di una verifica fiscale eseguita dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Sora, che ha denunciato due persone responsabili dei reati di occultamento delle scritture contabili e di omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali.

Le indagini sono partite da alcune dichiarazioni fiscali
L'attività di verifica è scaturita da una precedente operazione di servizio condotta dalle Fiamme Gialle laziali nei confronti di tre aziende, operanti a Sora e con sede presso un commercialista della zona, che avevano omesso di presentare le prescritte dichiarazioni fiscali. Lo sviluppo degli accertamenti in capo all'amministratore delle aziende aveva fatto emergere la posizione di un'ulteriore società, con sede fittizia a Roma ma in realtà operante in Campania, attiva nel settore del trasporto e della logistica, che aveva omesso la presentazione delle dichiarazioni ai fini fiscali per gli anni dal 2011 al 2014.

Denunciati i legali della società
Venivano quindi avviati specifici accertamenti anche nei confronti di questa società, resi difficili dalla mancata esibizione, da parte del legale rappresentante, di qualsiasi documentazione di natura fiscale e contabile. Grazie alle indagini i militari riuscivano a individuare i clienti della società e ad acquisire le fatture emesse a fronte delle prestazioni rese, consentendo la ricostruzione della base imponibile sottratta a tassazione ai fini delle imposte sui redditi per un ammontare di oltre 8 milioni di euro e violazioni all'Imposta sul valore aggiunto per circa 2 milioni di euro. Al termine della verifica fiscale, i legali rappresentanti pro - tempore della società, entrambi di origine campana, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Roma, per i reati, in concorso, di omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali e di occultamento delle scritture contabili.