20 novembre 2019
Aggiornato 15:49
la cabina di regia di tutte le forze in campo

Giubileo, presentata a Roma la Sala Operativa di Gestione

Per risolvere criticità e coordinare gli interventi necessari, una grande macchina operativa che sarà come un "grande occhio su Roma"

ROMA - E' stata inaugurata questa mattina presso la struttura municipale del quartiere Ostiense la nuova Sala Operativa per la Gestione del Giubileo alla presenza del prefetto di Roma Franco Gabrielli, del commissario capitolino Francesco Paolo Tronca e di Raffaele Clemente, comandante della Polizia Municipale.

Gabrielli presenta la nuova Sala Operativa
La Sala operativa, ha spiegato Gabrielli «ha il compito di risolvere eventuali criticità e coordinare gli interventi necessari, attuare le pianificazioni di settore, organizzare la macchina operativa connessa ai singoli eventi, per valutare gli scenari in tempo reale ed effettuare un monitoraggio continuo durante lo svolgimento degli eventi». La sala, allestita presso la Sala Sistema Roma della Polizia locale di Roma Capitale ad Ostiense, si avvarrà di un sistema cartografico condiviso, realizzato anche grazie al contributo di Sogei e affiancherà le Sale operative dei diversi soggetti presenti nel territorio capitolino, coordinandosi con le stesse grazie all'integrazione degli strumenti comunicativi.

Accesso da remoto e alti standard di sicurezza
Grazie alla condivisione degli applicativi tecnici dei vari enti (Agenzia per la Mobilità, Città Metropolitana, Protezione civile comunale e SIRS, Sogei, Regione Lazio), per la prima volta è stato possibile realizzare, in veste cartografica, una pianificazione integrata e dinamica, che si pone come best practice e potrà costituire un modello da riutilizzare in occasione anche dei futuri eventi "complessi». L'uniformità del sistema è stata assicurata grazie all'accesso da remoto nelle Sale Operative (tramite il servizio di "chiamata" via web, previa autenticazione) della nuova cartografia condivisa dinamica, la quale è stata «disegnata» ed alimentata dalla Sogei, nel pieno rispetto degli attuali standard di sicurezza. «Sogei, cui va il mio ringraziamento - ha sottolineato Gabrielli - non è arrivata con il cappello in mano ma ha realizzato un gioiello tecnologico con un proprio notevole contributo che rimarrà alla città».

L'attività di pianificazione per cerchi concentrici
La Sala Giubileo, ha spiegato Gabrielli, «avrà una configurazione ordinaria, per eventi di non grande impatto, e una straordinaria per eventi con localizzazione san Pietro, oppure eventi di carattere laico che dovessero comportare stress organizzativo per la città». L'attività di pianificazione si è concentrata, seguendo una logica evoluzione per cerchi concentrici, innanzitutto sull'area di San Pietro, che ospiterà la maggioranza degli eventi capaci di attrarre un numero - superiore all'ordinario - di pellegrini, e sulla quale insisteranno i anche i flussi di turisti; il "cerchio" successivo coinvolge le altre tre Basiliche Giubilari di Roma. Nella Sala Gestione Giubileo sarà possibile avere una visione completa sulla città. Grazie all'integrazione dei sistemi di videosorveglianza detenuti dalle singole amministrazioni: Polizia Locale di Roma Capitale, Questura (che sta potenziando la sua rete nei punti strategici collegati agli eventi giubilari) e Sovrintendenza Archeologica.

Tronca: "La sala sarà la cabina di regia di tutte le forze in campo"
Un ulteriore sistema di integrazione comunicativa tra le sale operative è stato realizzato attraverso lo strumento della videoconferenza (10 le Sale operative interessate: Questura di Roma, Comando Provinciale Carabinieri, Vigili del fuoco, Guardia di Finanza, Corpo Forestale, Comando Polizia Municipale Roma Capitale, Protezione civile Comune di Roma, ARES 118, ATAC, Agenzia Mobilità), per il quale il comune di Roma ha messo a disposizione un nuovo sistema, denominato Skype for business, che consentirà di effettuare comunicazioni in video conferenza più operatori in contemporanea, senza ulteriori costi di attivazione o manutenzione. Per la prima volta, inoltre, in occasione del Giubileo, sarà condiviso il sistema di comunicazione via radio (sistema radio Tetra), anche tra gli operatori delle diverse componenti coinvolte nella gestione dell'evento giubilare, ivi comprese le forze dell'ordine presenti sullo scenario, favorendo la circolarità delle informazioni in tempo reale, sia in caso di criticità che per le necessità della gestione ordinaria. «Questa sala - ha concluso il Commissario capitolino Tronca - sarà un momento importante perché si rivelerà la cabina di regia operativa di tutte le forze messe in campo. E' l'epilogo di mesi di lavoro, un lavoro accurato, dettagliato che si deve poi rivelare utile e l'utilita" la si rivela sul terreno quando ci sono i problemi e bisogna trovare le soluzioni in tempi brevi. Non ci sara' nessun cedimento da parte della macchina comunale nel proprio impegno per questo evento». Cosi' il commissario, Francesco Paolo Tronca, durante l'inaugurazione della Sala Gestionale Giubileo. (Fonte Askanews)