2 dicembre 2020
Aggiornato 00:30
Cosa ha detto A "Unomattina"

Marino: nessuna polemica col Papa

Ogni lettura diversa da quella che è stata la realtà dei fatti è chiaramente strumentale. A dirlo è l'ufficio stampa del Campidoglio che difende il sindaco Ignazio Marino, intervenuto stamattina alla trasmissione Rai Unomattina

ROMA - Nelle parole del sindaco di Roma Ignazio Marino, pronunciate nel corso della trasmissione Unomattina, «nessuna polemica» con il Papa e «ogni lettura diversa è chiaramente strumentale»: è intervenuto così, con una nota, il Campidoglio, nell'ennesima querelle nata dal viaggio a Filadelflia del primo cittadino della capitale.

La trascrizione delle parole del sindaco
L'ufficio stampa del Campidoglio, infatti, ha messo nero su bianco e inviato «la trascrizione letterale delle parole pronunciate oggi dal sindaco Ignazio Marino nel corso della trasmissione Unomattina». Ecco la trascrizione: «...Il Santo Padre va negli Stati Uniti, parla: dei cambiamenti climatici, del petrolio, del dramma delle armi in un paese dove nessun presidente - adesso c'è la corsa per il presidente degli Stati Uniti - si è mai posto contro le armi, parla dello sfruttamento del pianeta, dice delle cose - in spagnolo si dice con tre T - che ogni persona deve avere casa, lavoro e terra, fa dei discorsi epocali sul ruolo della donna anche nella Chiesa e il giornalista italiano quando sale a bordo gli chiede: ma l'ha invitato lei Marino? Io non sono il Santo Padre, ma se me l'avesse fatto a me dopo che avevo preparato un viaggio in cui ho parlato di temi epocali insomma, un pochettino avrei detto: non è questo lo scopo del viaggio e della conferenza stampa...».

Nessun intento polemico
Quindi, alla luce della trascrizione integrale - argomenta il Campidoglio - «come ognuno può leggere non esiste alcun intento polemico o 'catechizzazione', come del resto appare ulteriormente evidente dal video dal quale emerge chiaramente il rispetto e il grande interesse per tutti contenuti religiosi ed etici affrontati dal Papa Francesco durante il viaggio». Concludendo, l'ufficio stampa del Campidoglio ha sottolineato: «Ogni lettura diversa è chiaramente strumentale».

(con fonte Askanews)