27 febbraio 2020
Aggiornato 19:00
Il governatore presenta i lavori al nosocomio romano

Sanità Lazio, Zingaretti: Al San Giovanni due laboratori

Nicola Zingaretti, insieme al responsabile della Cabina di regia per la sanità regionale Alessio D'Amato, ha presentato una nuova area di servizio di medicina trasfusionale, che comprende sia il servizio di medicina trasfusionale che la biobanca

ROMA - Due laboratori per il servizio di medicina trasfusionale e per le preparazioni antiblastiche e nutrizionali. Ad inaugurarla questa mattina a Roma, all'ospedale San Giovanni, il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, insieme al responsabile della Cabina di regia per la sanità regionale Alessio D'Amato. La nuova area di servizio di medicina trasfusionale si sviluppa su 750 mq e comprende sia il servizio di medicina trasfusionale che la biobanca. I lavori del nuovo servizio di medicina trasfusionale sono stati portati a termine in 70 giorni.

Il nuovo laboratorio
L'intero intervento è stato realizzato con finanziamenti in conto capitale destinati dalla Regione Lazio per 1.022.013,73 di euro, come spiegato oggi da Zingaretti che ha ricordato anche i lavori al pronto soccorso dell'ospedale in vista del Giubileo. Scendendo nel dettaglio il nuovo laboratorio per le preparazioni antiblastiche e nutrizionali, posto al piano terra del Presidio ospedaliero Addolorata e collocato all'interno del Polo oncoematologico, si estende su mq 200 e risponde a caratteristiche tecniche, strutturali e organizzative ben precise.

Lavori della Baxter
I lavori di ristrutturazione sono stati effettuati dall'Azienda farmaceutica Baxter, affidataria della realizzazione in service del laboratorio in seguito al bando di manifestazione d'interesse per la fornitura di «sacche madri di farmaci chemioterapici». «Con la realizzazione di quest'ultimo laboratorio è stato portato a termine il completamento del Polo oncoematologico - ha dichiarato il Direttore Generale dell'Azienda ospedaliera San Giovanni-Addolorata Ilde Coiro - fortemente voluto sia dalla Direzione strategica aziendale sia dalla Regione Lazio».

(con fonte Askanews)