28 marzo 2020
Aggiornato 18:00
Maurizio Gasparri sul nodo immigrazione

«Renzi metterà una patrimoniale pro immigrati per pagare questa follia?»

«Respingere, bloccare, agire in Africa sono scelte obbligate», afferma il senatore forzista Maurizio Gasparri all'indomani dell'assassinio dei due coniugi siciliani da parte di un immigrato residente nel Cara di Mineo

ROMA (askanews) - «Un clandestino africano arrivato in Italia e residente nel Cara di Mineo, uno dei centri su cui gli Odevaine e altri 'campioni' della sinistra hanno speculato, ha ucciso con ferocia due anziani a Palagonia in Sicilia. L'Italia è terra di nessuno. Ogni giorno migliaia di clandestini arrivano nel nostro paese. Nessuno viene rimpatriato. Tutti vengono trasportati in Italia da navi di tutta Europa». Lo ha dichiarato il senatore Fi, Maurizio Gasparri.

«Aiutano gli scafisti»
«Il dirigente del Viminale Morcone, mentendo, ha parlato di arrivi in numeri simili ad anni passati. Lui e il governo uccidono l'Italia - ha aggiunto -. Aiutano gli scafisti, che si arricchiscono consegnando eserciti di clandestini alle navi militari ridotte allo scafismo di Stato. E in Italia le navi trasportano anche rapinatori, assassini e terroristi. Ce ne sono già di nostra nazionalità? Ragione in più per non fare entrare in Italia altri criminali».

Agire in Africa
«Respingere, bloccare, agire in Africa: sono scelte obbligate per porre fine a stragi in mare e invasioni in terra - ha concluso -. È tempo di decisioni e azioni internazionali non di buonismo che peraltro costa all'Italia miliardi di euro. Renzi metterà una patrimoniale pro immigrati per pagare questa follia?».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal