29 febbraio 2024
Aggiornato 09:00
Esposito sulla sospensione del dipendente

Atac non dia una pena sproporzionata a Christian Rosso

Il neo assessore ai Trasporti, Stefano Esposito, ha incontrato il dipendente Atac sospeso dall'azienda perché ha diffuso sui social network un video in cui spiegava il perché dei disagi romani nei trasporti: «Se ti do un calcio agli stinchi e ti condanno all'ergastolo forse è un po' sproporzionato»

ROMA (askanews) -  L'assessore ai trasporti capitolini Stefano Esposito ha incontrato questa mattina Christian Rosso, l'autista Atac sospeso dopo aver girato un video sulla sua versione sui disservizi del trasporto locale. Lo conferma ai cronisti in Campidoglio, prima dell'incontro su Atac con Cgil-Cisl-Uil. «Sì, questa mattina l'ho incontrato. Lui mi ha scritto una lettera e io gli ho risposto. Stamattina è stata montata una polemica inesistente, tra me e Marino non c'è stata neanche la telefonata quindi figuriamoci. Rispetterò totalmente l'autonomia dell'azienda, da parte mia non riceveranno telefonate per assumere o promuovere qualcuno». Naturalmente, ha aggiunto Esposito «mi riservo il diritto, quando ritengo che una cosa non sia fatta bene, di dirlo. Il tema quindi non è non punire e non sanzionare l'autista, che peraltro nella lettera ha riconosciuto di aver fatto qualcosa che viola le regole, ma è: se ti do un calcio agli stinchi e ti condanno all'ergastolo forse è un po' sproporzionato».

Ascoltiamo i sindacati
L'obiettivo del faccia a faccia tra il sindaco di Roma Ignazio Marino, l'assessore al Trasporti Esposito e i sindacati confederali sul futuro di Atac? «Innanzitutto ascoltare - ha spiegato ai cronisti l'assessore Esposito -. Sappiamo che hanno una proposta da sottoporci, a noi interessa che non sui apra una discussione tutta ideologica su 'privatizzazione si, privatizzazione no', anche perché il sindaco Marino non ha posto la questione in questi termini ma ha parlato della ricerca di un partner industriale, visto che la situazione di Atac è molto difficile». Intanto, ha aggiunto l'assessore «porremo un rimedio con i 178 milioni di ricapitalizzazione e 50 milioni per la manutenzione dei mezzi, soldi dei romani cui attingiamo per l'ennesina volta. Deve essere chiaro, però, che ci danno un po' di margine ma non la soluzione definitiva».

Non trattiamo con chi sciopera il 7 agosto
"Cominciamo oggi, proseguiremo il confronto con le forze di maggioranza e con gli altrI sindacati che si renderanno disponibili. Non sicuramente con quelli che proclamano lo sciopero per il 7 agosto", lo ha detto l'assessore capitolino ai trasporti Stefano Esposito a chi gli chiedeva le modalità delle trattative su Atac.