26 maggio 2020
Aggiornato 14:30
Contestazioni per il segretario del Carroccio

Una ruspa per Salvini

Il segretario della Lega Matteo Salvini, è atteso tra poco al campo rom nell'area ex Cnr di Scandicci, alle porte di Firenze. Al leader leghista i militanti del movimento consegneranno simbolicamente le chiavi di una ruspa parcheggiata vicino al campo.

Firenze (askanews) - Il segretario della Lega Matteo Salvini, è atteso tra poco al campo rom nell'area ex Cnr di Scandicci, alle porte di Firenze. Al leader leghista i militanti del movimento consegneranno simbolicamente le chiavi di una ruspa parcheggiata vicino al campo. In precedenza, questa mattina, Salvini aveva iniziato la giornata a Livorno per una iniziativa elettorale a sostegno del candidato governatore Claudio Borghi.

Ruspa e contestazioni per il leader del Carroccio
Salvini è stato contestato da alcuni militanti di sinistra che gli hanno tirato contro uova e pomodori, senza riuscire a colpirlo. Il leader della Lega ha replicato filmando i contestatori con l'ipad e mostrando loro il dito medio. "Io non so guidare la ruspa. Ho la patente per l'autovettura». Così, scherzando, il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, si è tratto d'impaccio: «Chiediamo alle autorità locali il rispetto della legge, parità di diritti e di doveri. La ruspa è simbolo di lavoro e pulizia», aggiunge.

La Fornero? In esilio!
«Ieri la 'signora' Fornero ha tenuto un seminario sul tema 'Lavoro e pensioni nel ciclo di vita' alla Libera Università di Bolzano, ha detto che rifarebbe la Riforma spiegandola meglio alla gente, e ha chiesto a Renzi di non modificarla», ha scritto poi il segretario federale della Lega nord Matteo Salvini su Facebook. «Ancora parla questa: su un barcone, poi in esilio su un'isola deserta!", ha concluso il leader leghista.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal