26 ottobre 2020
Aggiornato 11:30
Tra Landini, Camusso e Renzi, Daniela Santanchè non ha dubbi

La Santanchè diventa renziana

L'esponente di Forza Italia si schiera con il premier e attacca il sindacato, colpevole di non 'difendere il lavoro ma se stesso'. Nonostante la preferenza per Renzi, sottolinea: «​la politica economica è il suo vero disastro». E su Alfano fa obiezione di coscienza​

ROMA - «​Tra Camusso, Landini e Renzi, sto con Renzi. Ci mancherebbe che sto con chi ha contribuito a non far progredire il Paese e a non migliorarlo»​. Lo ha detto Daniela Santanchè (Forza Italia) intervenendo ad Agorà, su Rai3. «​I lavoratori hanno capito che il sindacato non difende il lavoro ma difende se stesso - ha aggiunto Santanchè - non ho intenzione di prendere lezioni da un Landini che ha smesso di lavorare venti anni fa e con la fabbrica va a stringere la mano alla gente»​.

IL PROBLEMA DI RENZI? «SOTTO IL VESTITO NIENTE»​​ - Nonostante la preferenza per Renzi, Santanchè ha aggiunto che «​la politica economica è il suo vero disastro»​. Il «​vero problema d Renzi - ha detto - è 'sotto il vestito niente'»​. Il premier «dà la percezione del fare, poi se andiamo nello specifico e guardiamo ai provvedimenti, vediamo che purtroppo nulla è ancora stato fatto, se non gli 80 euro che però a nulla sono serviti». «​Renzi è sicuramente il politico che sa comunicare meglio perché dà la percezione agli italiani di aver fatto le cose anche se non è vero», ha ribadito aggiungendo che «se dovessimo usare uno slogan, per ora il governo di Renzi è 'più tasse per tutti' e credo che questo alla lunga non pagherà».

SU ALFANO «OBIEZIONE DI COSCIENZA» - La Santanchè ha poi specificato in una nota che «Oggi per me è obiezione di coscienza sulla richiesta di votare contro la sfiducia al ministro Alfano. C'è un problema politico irrisolto nei confronti di un uomo che ha tradito il presidente Berlusconi e ha provocato per interesse personale una scissione nel nostro movimento politico. E c'è un problema nel merito della vicenda. Ancora una volta infatti il ministro Alfano ha mentito al Parlamento e tenta di scaricare sulle forze di polizia errori e incapacità che sono solo suoi». Lo ha affermato in una nota Daniela Santanchè, Forza Italia.