11 dicembre 2019
Aggiornato 09:00
Elezioni amministrative

Quagliariello (Ncd): «Elezioni a doppio turno rischiano di provocare disaffezione e astensionismo»

Il coordinatore nazionale del Nuovo Centrodestra: «Nel merito il voto appare sempre più contendibile e questo implica la necessità per le forze di governo di non perdere di vista l'obiettivo di una riforma che ci porti verso una nuova Italia e una diversa politica»

ROMA - «L'analisi del risultato dei ballottaggi evidenzia innanzi tutto come elezioni a doppio turno, se non sono agganciate a una grande contesa nazionale quale potrebbe essere l'elezione diretta del presidente della Repubblica, rischiano di provocare disaffezione e astensionismo». Lo dichiara Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale del Nuovo Centrodestra.

SERVE UNA NUOVA ITALIA - «Nel merito, poi - prosegue -, il voto appare sempre più contendibile e questo implica la necessità per le forze di governo di non perdere di vista l'obiettivo di una riforma che ci porti verso una nuova Italia e una diversa politica. Per quel che riguarda l'area di centrodestra, risulta evidente la cesura tra i risultati del centro-sud e quelli del nord: al centro-sud si vince a Rende, Teramo, Foggia, Montesilvano, Perugia, Spoleto, in alcuni casi come Perugia Spoleto e Rende abbattendo muri storici, e comunque salta la roccaforte di Livorno; al nord si perde anche a Pavia, e Padova appare un'eccezione isolata. Facciamo poi notare che dovunque si è vinto il Nuovo Centrodestra ha riportato percentuali ben superiori al dato delle europee: 11,69 a Teramo, 9,83 a Rende, 9,68 a Spoleto, 8,73 a Foggia, 8,05 a Montesilvano, 4,36 a Perugia. Appare dunque evidente - osserva Quagliariello - che privilegiare una proposta estrema produce forse qualche decimale in più in una competizione proporzionale, ma la sconfitta certa in una competizione maggioritaria».

NCD E ELETTORATO DI CENTRO - «Laddove invece - conclude il coordinatore Ncd - si punta alla conquista dell'elettorato centrale e contendibile su un programma di riforme, come intende fare Ncd con sempre più determinazione, si vince».