3 marzo 2024
Aggiornato 16:00
Centrosinistra | Primarie PD

Letta: Appoggio a Renzi? Non siamo una caserma

«Non siamo in una caserma e ognuno è libero di fare le sue scelte». Lo ha detto il vicepresidente del Pd Enrico Letta ospite questa mattina della trasmissione Omnibus su La7 commentando i «rumors» secondo cui alcuni esponenti del suo partito sarebbero pronti ad appoggiare Matteo Renzi alle primarie

ROMA - «Non siamo in una caserma e ognuno è libero di fare le sue scelte». Lo ha detto il vicepresidente del Pd Enrico Letta ospite questa mattina della trasmissione Omnibus su La7 commentando i 'rumors' secondo cui alcuni esponenti del suo partito sarebbero pronti ad appoggiare Matteo Renzi alle primarie. «Le primarie servono proprio per questo - puntualizza Letta, in collegamento da 'Vedrò' - e non sono eserciti che si spostano o coercizioni. Le primarie sono un campo aperto nel quale ogni militante, elettore, cittadino sceglie liberamente: credo che questo sia lo spirito ed è giusto che resti così».

Prima delle elezioni diremo con chi ci alleiamo - «Diremo prima delle elezioni con chi vogliamo allearci, non faremo nessun giochetto dopo le elezioni».
«Noi ci presenteremo alle elezioni come Pd, ma lasciamo le porte aperte a chi vuole entrare nelle liste del partito, condividendo però valori, spirito e programma di intenti, anche con alcuni apparentamenti - conclude Letta -. Non ci sarà infatti nessun listone o nessuna lavatrice impazzita che mette tutti insieme senza distinzione».

Gozi: Bersani indichi subito le regole per le primarie - «Dopo la candidatura annunciata da Bersani parte la candidatura di Renzi alle primarie. Ma con quali regole parteciperanno Bersani, Renzi e altri possibili e auspicabili candidati?». E' quanto ha dichiarato Sandro Gozi del Pd spiegando che «senza regole, che invochiamo da mesi, l'intero processo perde di credibilità e di utilità. Riprendiamo l'esperienza francese: primarie aperte, a tutti gli elettori, a doppio turno per garantire un vero confronto delle idee, partecipazione piena, legittimità del vincitore e per allargare al massimo l'area del consenso'».